google traduttore

La prossima volta che userete Google Traduttore potreste notare che la traduzione è più accurata e più facile da capire, questo perché da oggi 19 aprile, Google ha deciso di utilizzare la traduzione automatica mediante reti neurali anche con l’italiano come annunciato sul proprio blog ufficiale.

La traduzione automatica mediante reti neurali offre risultati decisamente migliori rispetto al precedente sistema perché ora permette di tradurre intere frasi anziché una parte per volta. Il tutto funziona grazie al machine learning, o apprendimento automatico: il risultato sono traduzioni generalmente più precise e più vicine al linguaggio di un madrelingua, specialmente quando viene tradotta una frase intera.

Le nuove traduzioni sono disponibili nella maggior parte dei paesi in cui è presente Google Traduttore: nelle app per iOS e Android, all’indirizzo translate.google.it e tramite la Ricerca Google, mentre presto saranno anche disponibili per le traduzioni automatiche delle pagine in Chrome.

Ricordiamo che l’italiano si aggiunge a una serie di altre lingue che sono passate alla traduzione neurale.