Grand Prix 2

Era il lontano 1996 e si apprestava ad uscire in estate un gioco che divenne un grandissimo bestseller per PC! Proprio quando Schumacher andò alla Ferrari e la Formula 1 era al suo apice per popolarità, la Microprose pubblicò il mitico Grand Prix 2. Infatti, questo gioco era il seguito dell’avveniristico Formula One Grand Prix pubblicato nel 1993. Il suo seguito ne migliorava tutte le caratteristiche e sopratutto presentava la licenza ufficiale di tutto le auto ed i circuiti del circus della Formula 1.

Siccome ci impiegarono ben due anni per svilupparlo, Grand Prix 2 presentava la stagione 1994 in tutti i suoi dettagli. Nella confezione del gioco trovavamo anche un interessantissimo manuale corposo con molti consigli, info, curiosità e dati riguardo la Formula 1. Il gioco sbalordì all’epoca sopratutto per i comparto grafico. Impressionante per l’epoca e veramente “next gen”. Infatti, all’epoca erano presenti molti giochi arcade e Grand Prix 2 era assolutamente di tutt’altra pasta.

Altra caratteristica era il modello di guida. Molto realistico e comunque adattabile a ogni tipo di giocatore. Infatti, erano presenti diversi aiuti alla guida che potevano essere disattivati per rendere l’esperienza di guida più impegnativa e appagante. Inoltre Grand Prix 2 era condito anche dalla presenza dei replay in pieno stile televisivo così da poter rivedere le nostre gesta in pista. Inoltre era presente anche la messa a punto dell’auto. Infatti, a seconda dei circuiti dovevamo adattare al meglio la macchina regolando l’inclinazione degli alettoni, la lunghezza delle marce e la rigidità di sospensioni.

Tutte queste caratteristiche conferivano a Grand Prix 2 il titolo di migliore simulatore di Formula Uno. Infatti, nello stesso anno su Playstation venne rilasciato il rivale “Formula 1” della Psygnosis, il quale era completamente diverso, molto più arcade e immediato.

CONDIVIDI
Articolo precedenteOutlast 2: nuovo gioco terrificante in arrivo!
Prossimo articoloGalaxy S6 Edge + ed S6 ricevono le patch di sicurezza rilasciate ad aprile