Google testa l’integrazione di account di terze parti in Gmail su iOS

Google testa l’integrazione di account di terze parti in Gmail su iOS

Il colosso Google sta testando la possibilità di aggiungere i servizi e-mail di terze parti all’applicazione Gmail sui dispositivi iOS di Apple.

Se abilitata, metterebbe l’applicazione in concorrenza diretta con Mail, l’app predefinita di Apple, insieme ad altre applicazioni e-mail di terze parti come Spark e Edison Mail.

Il colosso di Mountain View ha offerto la possibilità di aggiungere account di terze parti sui telefoni Android già da un po’ di tempo, il che ha senso, dato che Gmail è l’ applicazione email predefinita preinstallata su molti dispositivi Android.

Tuttavia, offrire la possibilità di supportare altri account e-mail sui dispositivi Apple potrebbe indicare un cambiamento nel modo in cui Google vede la sua applicazione iOS: non solo come il miglior modo per accedere agli account Gmail, ma anche come la migliore applicazione e-mail sulla piattaforma. Ad ogni modo, Apple impedisce agli utenti di cambiare l’applicazione predefinita per qualsiasi cosa su iOS, quindi sembra che Google abbia ancora davanti a sé una battaglia in salita.

Come indicato dall’account Twitter di Gmail, gli utenti che desiderano aderire alla versione Beta possono presentare domanda utilizzando il modulo disponibile al seguente link.  Come previsto, i requisiti per testare la nuova funzionalità sono: a) essere un utente attivo dell’applicazione iOS di Gmail, b) disporre di un account e-mail non-Gmail e c) utilizzare almeno la versione del sistema operativo iOS 10. Google sembra supportare Outlook, Yahoo e altri (possibilmente account IMAP) per ora, ma la caratteristica è in una beta limitata, perciò le cose potrebbero cambiare.

Al momento non c’è alcuna indicazione su quando il supporto per gli account non Google si estenderà al grande pubblico. Non ci resta che attendere ulteriori riscontri ufficiali da parte di BigG.