Google Zika

Google ha avviato una campagna di supporto per la lotta e la ricerca di informazioni volte a scongiurare la progressiva avanzata del virus Zika nella zone dell’America Latina in simbiosi con UNICEF. Un sostegno che ha sia carattere economico, grazie al finanziamento diretto di 1 milione di dollari, che professionale grazie all’appoggio di ingegneri, esperti e progettisti che, di comune accordo, hanno dato vita ad una piattaforma open-source da finalizzare alla raccolta dati per la catalogazione delle informazioni e la prevenzione di nuovi potenziali focolai epidemici.

Google – Unicef, in lotta contro il nuovo virus Zika

Nuovi mezzi di supporto tecnologico sono stati deposti a favore di UNICEF che può contare ora su un team di professionisti e su un apporto economico consistente della somma di un milione di dollari versati da parte di Google che opera in stretta collaborazione con gli enti ed i governi locali. Il piano di previdenza ed assistenza garantirà pieno supporto a 200 milioni di persone già colpite dal virus, o suscettibili di contagio, nelle zone del Brasile e dell’America Latina. Nuove risorse per ottimizzare la gestione dei tempi e delle informazioni grazie ad un motore di ricerca multi-fonte con informazioni di supporto all’argomento in 40 lingue differenti. Informazioni dettagliate costantemente aggiornate provenienti direttamente dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) e dalle fonti esterne che concentrano la propria attenzione sullo studio dei sintomi e sulla creazione delle panoramiche di studio ed evoluzione del virus.

Senz’altro un gesto nobile da parte di Google che lotta contro l’insorgere del virus Zika rendendosi disponibile con tutti i mezzi a propria disposizione.  Da parte nostra non possiamo che augurare la buona riuscita delle operazioni. Diteci la vostra sull’argomento.

VIA