google maps

Google è sempre più vicino a lanciare il servizio Google Special Collects. Si tratta di un prodotto che sarà affiancato a Google Maps e permetterà di arrivare anche in luoghi difficilmente raggiungibili con le automobili. Saranno utilizzati mezzi non convenzionali per immortalare anche monumenti, musei e piazze.

BigG ha chiesto le dovute autorizzazioni, decidendo di inserire le immagini di luoghi pubblici, al garante per la privacy. Il garante ha permesso a Google di poter proseguire con lo sviluppo del progetto. Stavolta BigG deve adattarsi e scendere a compromessi incrementando le tutele, su richiesta del garante.

Le richieste del garante sulla privacy sono varie ma di semplice attuazione. Google dovrà avvisare con un preavviso di 7 giorni sul web e nei luoghi in cui saranno i suoi operatori dello svolgimento delle riprese. Dovrà all’interno dei musei entrare nell’orario di chiusura, mentre, nelle ore meno affollate nei luoghi pubblici all’aperto. Sarà poi responsabilità di Google rendere visibili in modo chiaro i loghi dell’azienda sull’abbigliamento e sull’attrezzatura degli operatori.



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email:


Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: