google

Secondo un rapporto pubblicato su The Wall Street Journal, Google aggiungerà il pulsante “compra ora” ad alcuni risultati sponsorizzati di un determinato prodotto, su ricerca mobile. Cliccando sul pulsante, l’utente aprirà un’altra pagina, del prodotto in questione, dove sarà possibile completare l’acquisto.

Nuova sfida in vista per Google contro Amazon e eBay, i giganti odierni incontrastati dell’eCommerce, che vedranno sensibilmente in calo le loro vendite, avendo un avversario in più con cui dividere i profitti, per altro di grosso calibro.  Come già avviene per gli altri, Google non vende direttamente i prodotti, il tutto verrà eseguito da altri negozi e Google rimarrà solo come intermediaria della transazione. Non tutti i rivenditori sono però felici di questa prospettiva di dover competere con Google, preferirebbero invece mantenere le cose così come sono con Google che rappresenta ora una preziosa fonte di traffico online e si trasformerebbe invece in un gigantesco sito commerciale. Inoltre, Google non riceverà una percentuale del prezzo di vendita, mentre l’azienda sarà pagata per ogni clic fatto da un consumatore alla pagina del prodotto.

Il pulsante “compra ora” non sarà visibile sulle ricerche del desktop, e in origine sarà visualizzato solo in una piccola percentuale di traffico mobile di Google. Google ha recentemente affermato che le ricerche sui dispositivi mobili sono ormai superiori a quelle effettuate dai PC desktop in ben10 paesi, tra cui Stati Uniti e Giappone. Google spera che questo nuovo programma possa farlo competere al meglio con eBay e Amazon che restano per ora avvisate. Non è noto quando Google lancerà il suo pulsante “compra ora”, ad ogni modo potrebbe essere in coincidenza con l’evento annuale  I/O dedicato agli sviluppatori, che si terrà a San Francisco i prossimi 28 e 29 maggio.