Google

Google sta puntando molto sulle nuove integrazioni RCS. Le prime avvisaglie di cambiamento si sono potute registrare poco più di un mese fa, quanto la società ha annunciato che Sprint è il primo è ora il primo vettore telefonico a supportare a pieno regime il protocollo dei cosiddetti SMS 2.0.

Per chi ancora ne disconoscesse i parametri, Google RCS, al pari di analoghi progetti in casa Samsung et similia, rappresenta un nuovo modo di utilizzare gli SMS che, nello specifico, eliminano i limiti imposti per i caratteri estendendone il range di utilizzo alla strenua di un’applicazione IM comune quale, neanche a dirsi, potrebbe essere Whatsapp Messenger. L’implementazione della nuova funzione subirà una graduale ascesa in tutti i mercati, come avvenuto poc’anzi per il canadese Rogers ed ancora prima, come visto per Sprint Mobile.

L’app Google Messenger garantirà l’utilizzo della funzione SMS a partire dal prossimo 2017 per gli utenti del vettore made in Canada. Una notizia che non riguarda l’Italia in modo diretto ma che, nel quadro generale, fornisce un’avvisaglia sul proseguo delle operazioni, per la quale la stessa Google si è detta disposta ad un’accelerazione sui tempi che consenta un upgrade efficiente, gratuito e trasparente, senza previsti rincari o termini e limiti di utilizzo.

In Italia, intanto, Vodafone e TIM stanno lavorando per garantire un’integrazione verso gli standard RCS per le loro infrastrutture. Nei prossimi mesi, pertanto, potremo scoprire i nuovi SMS 2.0. VI aggiorneremo quanto prima in merito alle tempistiche ed ai piani per il nuovo servizio di messaggistica intelligente di Google. 

VIA