Project Tango

Google Project Tango è una nuova tecnologia in fase di sviluppo che porterà alla realizzazione di dispositivi mobile in grado di catturare l’ambiente circostante.

Keyforweb ha già realizzato diversi articoli riguardanti Google Project Tango, la tecnologia rivoluzionaria in fase di sviluppo dal colosso di Mountain View che prevede la realizzazione di speciali dispositivi dotati di un insieme di speciali fotocamere e sensori che consentiranno di creare una copia virtuale in 3D perfettamente uguale all’originale, dell’ambiente che circonda il dispositivo. Da oggi però c’è un importante novità, visto che, come annunciato direttamente su Google Plus, il Google Project Tango esce dalla fase di sviluppo beta e diventa ufficiale.

C0s’è Google Project Tango

La tecnologia Google Project Tango consentirà di utilizzare delle fotocamere e sensori per ricreare in 3D l’ambiente circostante, riproducendolo in tempo reale così su schermo e consentendo di disporne come meglio si crede. Google crede molto nel progetto e già da oltre un anno, grazie alla collaborazione con il team ATAP (Advanced Technology and Projects) è al lavoro per la realizzazione di alcuni dispositivi in grado di catturare l’ambiente circostante.

Project Tango

Secondo quanto riportato dall’Indipendent, Google infatti starebbe progettando tre dispositivi legati a questa tecnologia: uno smartphone da 5 pollici dotato dei sensori e delle fotocamere per catturare l’ambiente circostante, un tablet da 7 pollici con processore Nvidia Tegra K1 ed equipaggiato con il Development Kit e dedicato esclusivamente agli sviluppatori ed un particolare dispositivo equipaggiato esclusivamente di sensori e fotocamere, in grado di trasformare qualsiasi smartphone e tablet Android in un dispositivo Project Tango.

Project Tango

I possibili settori da sfruttare

La tecnologia Google Project Tango potrebbe rivelarsi vincente in diversi settori quali ad esempio il mondo dei videogiochi, dove potrebbe essere utilizzata per ricreare ambienti estremamente fedeli all’originale od addirittura consentire di interagire con l’ambiente circostante; altro settore d’interesse potrebbe essere la medicina, rivelandosi un valido aiuto per le persone ipovedenti o con ridotte difficoltà motorie; la tecnologia potrebbe poi essere particolarmente per architetti ed interior designer. Addirittura la NASA si è già mostrata molto interessata al Project Tango, prevedendone il possibile utilizzo per la ricerca spaziale.

Il passaggio da beta a progetto ufficiale

Google ha voluto ulteriormente far conoscere le proprie intenzioni sul progetto e quanto creda a questo Project Tango, annunciando la fine dello sviluppo in fase beta ed il passaggio a quello ufficiale, attraverso un comunicato rilasciato su Google Plus. Successivamente all’annuncio il Project Tango è passato dagli uffici della divisione ATAP (Advanced Technologies and Project) ai nuovi uffici del dipartimento principale di Google, passaggio che dovrebbe consentire una decisa accelerata dello sviluppo, con i primi dispositivi che addirittura potrebbero arrivare sul mercato entro la fine l’anno.



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email:


Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: