In questi giorni Google ha annunciato l’arrivo di un’importante novità per il suo Play Store: una modifica del suo algoritmo allo scopo di “premiare” le applicazioni dalle prestazioni migliori – ossia quelle che causano meno problemi e consumano meno batteria – affinché possano godere di maggiore visibilità rispetto a quelle con presenza di bug o problemi vari.

Il motivo che ha portato il colosso di Mountain View ad apportare tale modifica negli algoritmi è dovuto al fatto che circa metà delle applicazioni con recensioni a una sola stella presentano problemi di stabilità dell’applicazione. Un aggiornamento simile da parte di BigG obbliga indirettamente gli sviluppatori a risolvere problemi di bug o crash nelle loro app  per non essere penalizzati dalle ricerche.

Il colosso di Mountain View ha affermato che le nuove politiche del Play Store terranno in considerazione alcuni “segnali di qualità” inerenti le prestazioni delle app per determinare la loro posizione all’interno del market: per esempio, BigG prenderà in considerazione le segnalazioni di crash, l’utilizzo della batteria o il numero di utenti che disinstallano l’app.

La nuova modifica è già in fase di rollout dalla scorsa settimana, ma solo per un ristretto gruppo di utenti, anche se ha già raggiunto risultati interessanti: grazie a questo update, BigG ha riscontrato che la maggior parte degli utenti che installano applicazioni qualitativamente superiori proseguono ad utilizzarle nel tempo e sono meno inclini alla loro disinstallazione. Il nuovo algoritmo sarà esteso a tutti gli utenti nel corso delle prossime settimane.

FONTETechcrunch.com
CONDIVIDI
Articolo precedenteAntitrust bacchetta Wind: multa da 500.000€ per contratti da 30 a 28 giorni
Prossimo articoloOfferta di agosto per passare a PosteMobile online: Creami WOW 5GB a 7€, ecco il link