Google Pixel Google Pixel XL

Google Pixel e Pixel XL potrebbero debuttare sul mercato a far data dal prossimo 20 ottobre. Quanto meno in Australia, per inciso territorio nel quale è partita l’ultima indiscrezione avente ad oggetto gli attesissimi smartphone con a bordo Android Nougat 7.0. La redazione di Ausdroid pare esser piuttosto convinta della veridicità delle proprie fonti, snocciolando senza remora alcuna dettagli e date abbastanza precise e, tutto sommato, forse anche plausibili: Google potrebbe infatti presentare e, contestualmente, avviare i pre-ordini dei nuovi dispositivi nel corso di una conferenza stampa programmata il prossimo 4 ottobre. Sedici giorni più tardi, invece, avrà luogo – suggerisce ancora il sito web di cui trattasi – la commercializzazione ufficiale, con l’avvio delle prime spedizioni.

Quanto riportato in queste ore dalla redazione di Ausdroid fa leva, a sua volta, su una informazione esclusiva che porta la firma di Telstra, operatore locale che dovrebbe aver in esclusiva Google Pixel XL al fine di imbastire un abbonamento mensile comprendente, previo esborso di 95 dollari australiani, chiamate ed SMS illimitate insieme a ben sei gigabyte di navigazione internet. Telstra avrebbe altresì in programma, continua ancora il sito web Ausdroid, una campagna marketing del tutto assimilabile a quella prevista per il lancio del nuovo iPhone, quasi nel tentativo di spinger il più possibile e, per converso, canalizzare l’attenzione verso i prossimi smartphone Google. Od almeno Google Pixel XL, nel caso specifico, ossia la versione dotata di display da 5.5 pollici a risoluzione QHD (2560 x 1440 pixel).

L’indiscrezione in questione rafforza dunque ulteriormente l’ipotesi di una presentazione stampa dei prossimi dispositivi realizzati da HTC già ad inizio ottobre. La data è d’altronde la stessa anticipata qualche settimana addietro dall’autorevole redazione di Droid Life, in attesa di aver adesso conferme e riscontri ufficiali. Google Pixel e Pixel XL continuano ad ogni modo a catturare l’attenzione della rete, anche nel giorno del debutto di LG V20 e del diretto rivale iPhone 7.

via