Google Pixel Google Pixel XL

Non si esauriscono le problematiche che stanno attanagliando i nuovi Google Pixel e Pixel XL. Dopo il bug inerente dapprincipio la fotocamera e in via successiva gli altoparlanti – che faceva distorcere l’audio a volume alto – arriva quello legato al doppio tocco per risvegliare il display (double tap to wake), caratteristica quest’ultima inclusa su Android Nougat 7.1.1 e che, a quanto pare, sembra non funzionare in modo coerente su alcune unità.

Sono già diverse le ipotesi sul banco, pronte a far chiarezza sulla <<questione>> e trovare definitivo rimedio alla problematica. Qualcuno, in particolare, sostiene che il doppio tocco non funzioni in presenza di Doze, ossia la modalità di risparmio energetico inaugurata ai tempi di Android Marshmallow e rafforzata con il nuovo <<corso>> Nougat. Con Doze, lo smartphone smette di eseguire applicazioni in background dopo un certo periodo di inattività, così da aumentare la durata della batteria e, per converso, ridurre i consumi del terminale in stand-by.

I proprietari di Google Pixel e Pixel XL – che arriveranno ufficialmente in Italia durante i primi scampoli del 2017 – stanno già segnalando la problematica all’interno della Community a loro dedicata. D’altronde parliamo di una caratteristica (double tap to wake, per l’appunto) utile per visualizzare <<al volo>> le notifiche, accoppiata ad alcune gesture quali il sollevamento dello smartphone. La funzionalità in questione, a detta dei report, sembrerebbe non funzionare correttamente, richiedendo più tocchi del dovuto per risvegliare il terminale.

Google ha fatto sapere di essere a conoscenza del problema e di esser al lavoro su un fix, magari da includere con il prossimo aggiornamento software che, come prassi ormai impone, divulgherà le patch di sicurezza Android relative a gennaio 2017. Attendiamo dunque il fatidico rimedio del colosso di Montain View per cestinare un’altra problematica software dei suoi Google Pixel e Pixel XL.

via