Google Pixel

Dopo il rilascio delle factory image è adesso la volta dell’aggiornamento a mezzo OTA (Over The Air). I possessori di Google Pixel e Pixel XL stanno infatti ricevendo il nuovo update di sistema Android 7.1.1 Nougat, che non stravolge i dettami e i paradigmi salienti dell’update ma si limita piuttosto ad affinare ulteriormente quanto di buono orchestrato finora.

Un aggiornamento di manutenzione, facendo riferimento a quanto espresso dalla redazione di PhoneArena, che però sta riguardando in via circoscritta un solo territorio. L’update caratterizzato infatti dal numero di build NMF26Q si rivolge a tutti i Google Pixel e Pixel XL presenti nel Regno Unito ed è pensato per risolvere alcuni problemi legati alle chiamate palesatisi con le release precedente. Inequivocabile è infatti il rimando contenuto su AOSP.

Come riprova ulteriore può farsi riferimento al laconico changelog a contorno dell’aggiornamento, che esplica appieno la natura del fix: <<remove spaces in front of APN types so that telephony can find APNs that can handle a particular type properly>>.

Non sarebbe una sorpresa, ad ogni modo, se l’aggiornamento in questione sarà poi traslato anche su tutti i Google Pixel e Pixel XL registrati sulle reti di altri vettori, allorché altri utenti provenienti in altri paesi hanno in precedenza segnalato problemi di connessione con banda 4G LTE su alcune reti di telefonia mobile. Alcuni di questi problemi potrebbero tuttavia esser già stati risolti con l’uscita del precedente aggiornamento Android Nougat 7.1.1, che conteneva per l’appunto <<miglioramenti di connettività generali>>. Google ha però preferito ritornare sui propri passi, rilasciando l’aggiornamento odierno per tutti i suoi smartphone smerciati nel Regno Unito: segno evidente di un update (quello precedente) che non ha rimosso i problemi legati ai carrier inglesi.

Google già ha rilasciato le immagini e file OTA per il Android 7.1.1 Nougat con numero di build NMF26Q.

via

CONDIVIDI
Articolo precedenteSamsung smartphone: quelli pieghevoli arriveranno in test nel 2017
Prossimo articoloMigliori offerte cuffie wireless disponibili nello store online di Amazon