Google, non è più necessario scaricare le App, si “sfogliano” in streaming

Google, non è più necessario scaricare le App, si “sfogliano” in streaming

Quante volte abbiamo avuto la curiosità di  provare una App interessante, ma il solo pensiero di doverla scaricare, installare, ed avviare, ci ha tolto la fantasia? E quante volte abbiamo avuto necessità di leggere un file con un formato particolare, e siamo stati obbligati ad installare la apposita App solo per quella occasione? Google ha deciso di rimediare a questo problema: introdurre lo streaming delle applicazioni. Il concetto è il medesimo dei video in streaming, cioè guardare via internet un filmato che non è stato scaricato su pc o telefono: Google ha pensato di fare una cosa simile, anche per quanto riguarda le App. Come è possibile? La funzione è più semplice di quanto possiamo immaginare: se il contenuto cercato da un utente si trova su una app non installata sul telefono, si potrà comunque vedere, navigando nella app.

150824_GoogleBlog_Share

Per ora non sono molte le app coinvolte dalla novità di Google: per il momento figurano solo HotelTonight, Chimani, Daily Horoscope e New York Subway Map, ma  una volta che il sistema sarà a regime, sarà applicato a moltissime App e il cambiamento sarà sostanziale. Finora, infatti, se tra i risultati di una ricerca erano presenti contenuti di una app, l’unico modo per vederli era scaricare la app stessa.

Scrive Google sul suo blog “Abbiamo iniziato a indicizzare i contenuti delle applicazioni due anni fa, e ora abbiamo oltre 100 miliardi di collegamenti alle app, incluse Facebook, Instagram e Pinterest”, sottolineando che il 40% delle ricerche fatte da dispositivi Android, rimandano inevitabilmente a contenuti di app.

Sostanziale novità quindi in casa Google, che semplificherà il modo di navigare e sfruttare le App al massimo, senza per forza averle tutte installate nella memoria del nostro prezioso device.