google maps

Attraverso un nuovo interessante update, il team di sviluppo della software house di Mountain View si assicurerà che il suo Google Maps integri una funzionalità che consenta, grazie alla collaborazione di Local Guides – una comunità di explorer che si fanno carico di segnalare alla società informazioni utili per migliorare i contenuti di Maps – di conoscere a priori i luoghi accessibili dai disabili.

Le alternative ad una funzione simile esistono già, ma in tal caso è indubbio il vantaggio di poter operare direttamente in-app attraverso un supporto integrato facilmente raggiungibile. Da notare, nel contesto, l’impegno profuso per mano di Rio Akasaka, product manager di Googler Drive, il quale sta provvedendo ad ampliare il parco funzione per Google Maps, rendendolo di fatto il prodotto più completo ad oggi disponibile nel contesto dei prodotti applicativi per mobile device. Allo stato attuale, comunque, una funzione che fa parte di Google Maps USA ma che, vista la sua utilità, verrà estesa a breve termine anche qui in Europa e, dunque, in Italia. Tutti coloro che, causa disabilità motoria grave, vogliono conoscere in anticipo la possibilità di accedere o meno ad un determinato luogo, ora possono farlo direttamente dall’app. Senz’altro, quello di Google, un impegno a lungo termine che conterà su ulteriori migliorie con i prossimi update, volti ad offrire servizi e funzioni di pubblica utilità.

VIA

CONDIVIDI
Articolo precedenteNintendo Mini NES, boom di vendite negli USA
Prossimo articoloNioh: due nuovi video dedicati al gameplay