Google

Il teardown di Google play services mostra un aggiornamento che porterà sia una maggior compatibilità con Android Pay che all’account bambini

Google ha rilasciato negli ultimi giorni la nuova versione di Google Play Services, ovvero la 8.1, portando interessanti novità quali ad esempio il cambio della nomenclatura degli APK destinati alle varie versioni di Android. Se finora veniva utilizzata un’etichetta composta da 3 cifre indicanti la versione di Android supportata, il tipo di architettura della CPU e la densità dello schermo, con la nuova versione 8.1 lo schema rimane lo stesso, ma cambiano i codici destinati ad indicare le versioni Android supportate, in quanto verrà utilizzato “2” per Lollipop e “4” per Android Marshmallow ( in luogo dei precedenti “0” per KitKat e “4/7” per Lollipop).

Google Nexus 6 e' disponibile online da ePrice a soli € 305,99

Inoltre abbiamo anche l’introduzione di Android Pay e le procedure necessarie per attivare il servizio sul proprio terminale, anche se non è ancora possibile utilizzarlo visto che Google non ha attivato la procedura via server.

Per finire, il teardown svela anche alcune novità dedicate all’account bambini, che consistono nell’introduzione di un testo che spiega ai genitori come sia possibile controllare la posizione del terminale del proprio bambino attraverso i servizi di localizzazione e un’altra che spiega come Google gestisca i (numerosi) dati raccolti.