Capita a molti, sempre più di frequente, di scattare una foto o registrare un video con il proprio smartphone e ritrovarsi l’avviso di spazio insufficiente. Già da tempo, BigG ha fornito ai suoi utenti uno spazio illimitato per l’archiviazione dei file immagine e video. Ma ora Google Foto offre un altro importante supporto, ovvero la gestione automatica dello storage.

Google Foto, come viene gestito lo storage.

L’applicazione, oltre a fornire uno spazio di archiviazione illimitato, va a liberare lo spazio in modo automatico. Tranquilli, non perderete le vostre foto o i propri video. Vi spieghiamo come agisce Google Foto.
I file in galleria, che sono stati precedentemente sottoposti a backup via cloud, vengono riconosciuti in automatico dall’app di Google. A questo punto, una volta visualizzato l’avviso Storage Full, sul display viene visualizzato un’ulteriore avviso automatico facente richiesta se liberare o meno lo spazio di archiviazione. Di conseguenza, è possibile recuperare i file in qualsiasi momento andando semplicemente in Google Foto ma, al tempo stesso, si ha di nuovo lo spazio a sufficienza per scattare nuove foto.

Questa funzione automatica offerta da Google Foto, può essere attivata o disattivata direttamente dal menu Impostazioni dell’app.

Per mettere ulteriormente in luce il fastidio creato dall’avviso Storage Full, gli sviluppatori hanno ben pensato di creare un video intitolato Google Photo: Free Up Space. Della durata di circa un minuto, il video centra perfettamente il disagio provato dall’utente intento a scattare la foto in un momento irripetibile.

Google Foto, disponibile per dispositivi Android e iOS, è disponibile in download gratuito presso Google Play Store e App Store.

Via

CONDIVIDI
Articolo precedenteXiaomi VR: nuove immagini, prezzo e dettagli del nuovo visore
Prossimo articoloSamsung Pay poco sicuro: scoperta una grave falla di sicurezza