Google e Magic Leap

La realtà aumentata è senza dubbio la nuova frontiera tecnologica terra di conquista dei maggiori colossi del settore. Sono sempre più ingenti gli investimenti che le società si ritrovano ad operare per cercare di fare breccia in questo nuovo filone tecnologico.

A tal proposito Google, nel recente mese di ottobre scorso ha acquisito una piccola start-up per la modica cifra di 542 milioni di dollari dal nome di Magic Leap. Da allora non è trapelato nulla sulle collaborazioni tra le due aziende, fino a quando gli sviluppatori di Magic Leap, di recente, hanno pubblicato un video molto interessante intitolato “Just another day in the office of Magic Leap”.

L’inizio della clip è rappresentato da una persona che utilizza le mani per interagire con le diverse applicazioni come posta elettronica, youtube, ed altre facendo vedere come queste siano particolarmente animate e fluttuanti, gestire i messaggi e poi spingere in tipico stile Minority Report, celebre e visionario film di Spielberg del lontano 2002, interpretato da Tom Cruise. Sensazionale, invece, la dimostrazione di un gioco virtuale con armi e nemici veri che appaiono proprio di fronte a noi in una realtà virtuale aumentata davvero realistica.

Passi in avanti dunque per Magic Leap mostrati in questo video, non molto lontano da quanto visto con Microsoft e HoloLens qualche mese fa, tecnologia basata sull’uso di un visore chiamato, appunto, HoloLens, grazie al quale si può assaporare la realtà aumentata nell’area circostante.

Il video è realizzato in collaborazione con la Weta, creatrice degli effetti speciali del Signore degli Anelli, e vuole mostrare agli utenti il punto di arrivo di questa nuova tecnologia, applicabile sia in campo gaming sia in ambito professional e/o multimediale.

Dunque Google, dopo aver abbandonato lo sviluppo dei Google Glass, pensa più in grande con la collaborazione avviata insieme a Magic Leap  e ad alcuni finanziatori del calibro delle Legendary Pictures, casa di produzione di film come Godzilla e la trilogia di Batman. Che la guerra virtuale abbia inizio!