Google Duo

Google Duo approda finalmente all’interno del Play Store di Android e iOS di Apple. L’applicazione, presentata in pompa magna all’interno della suggestiva cornice del Google I/O 2016 dello scorso maggio, è infatti in fase di rilascio da ormai qualche ora, dopo esser stata dapprincipio offerta agli utenti nella preliminare fase di pre-registrazione. A ribadirlo è lo stesso colosso di Mountain View a mezzo delle pagine del proprio blog ufficiale: <<Oggi, stiamo rilasciando Google Duo – una semplice applicazione di video chiamate 1-a-1 disponibile per Android e iOS. Duo perde la complessità delle video chiamate, in modo che si può essere insieme con coloro che amiamo in qualunque momento ed in qualunque luogo in cui ci si trovi>>.

Il debutto del nuovo servizio di videochiamate griffato Google è insomma ormai delineato. Questione di pochi giorni, prima che l’app possa esser scaricata ed installata su tutti gli smartphone e dispositivi basati su Android. Il colosso di Mountain View ha ormai archiviato gli ultimi preparativi tra nuove icone ed un restyling orchestrato che ha coinvolto anche il dirimpettaio Allo, altro cuore pulsante delle strategie di Google svelate lo scorso maggio.

Google Duo, disponibile per dispositivi Android e iOS, è pronto dunque a sfidare Facebook, Skype e FaceTime. L’elemento di rilievo è il protocollo di nuova generazione QUIC, che permette all’app di esser sempre veloce ed affidabile, a prescindere dalla speditezza ed efficacia della rete: la qualità delle chiamate si adatta infatti al mutare delle condizioni della rete e, in presenza di larghezza di banda limitata, Duo ridurrà la risoluzione così da mantenere la chiamata in corso senza intoppi. Per le chiamate video in movimento, Google Duo passerà tra Wi-Fi e dati cellulare automaticamente senza far cadere la chiamata. È possibile dunque avviare la chiamata a casa, e continua a lavorare anche quando si esce fuori dalle nostre mura.

AGGIORNAMENTO: Google Duo è disponibile anche in Italia al download. L’app è già tra le più scaricate sul Play Store nel novero di quelle gratuite raggiungendo l’apprezzabile score di 4.5 stelle.

via

CONDIVIDI
Articolo precedenteApple Watch 2, ancora caratteristiche: niente LTE, confermato il GPS
Prossimo articoloGalaxy Note 7 riceve il suo primo firmware update ufficiale