Google Drive
Google sta distribuendo un nuovo aggiornamento per Google Drive, aggiungendo qualche gradita e attesa funzione che rende ancora migliore l’esperienza d’utilizzo. Nello specifico, il changelog ufficiale riporta le seguenti novità:
  • Nuova icona menù permette di accedere al pop-up con le azioni contestuali che si possono eseguire su un file o una cartella
  • E’ possibile visualizzare i file eliminati e scegliere di ripristinarli oppure eliminarli definitivamente
  • Vengono mostrati gli avatar delle persone che hanno condiviso i file con noi.

 

COSA E’ GOOGLE DRIVE?

Google Drive è figlio di una precedente esperienza “cloud“: Google Docs. È infatti la stessa società di Mountain View a definire Drive come un ulteriore passo avanti per Google Docs. Già nel 2010, infatti, sembrò imminente l’arrivo di un hard disk virtuale utilizzabile da remoto: ed in realtà un’innovazione in tal senso vi fu. Allora i tecnici di Google resero possibile il caricamento di qualsiasi tipo di file in Docs permettendone così l’accesso e l’utilizzo da qualunque luogo.
Il  servizio Google Drive è stato progettato con l’obiettivo di integrarsi strettamente con la suite Google Docs senza provocare alcun “mal di testa” all’utente: non ci sono quindi modifiche sostanziali nelle Apps. Chiunque possegga un account Google ha a disposizione, a titolo gratuito, 15 GB di spazio “sulla nuvola” ossia in hosting sui server di Mountain View. Tale quantitativo di spazio può essere liberamente utilizzato per salvarvi file, documenti, foto, video e così via.

Il materiale caricato sull’hard disk virtuale di Google può essere riutilizzato e condiviso da qualunque luogo: si può utilizzare o un normale browser web, su qualunque sistema operativo, l’apposito software client per Windows e Mac OS X oppure l’applicazione per il mondo “mobile” che nel caso di Android è disponibile su Google Play a questo indirizzo.

L’aggiornamento è in staged rollout e questo significa che raggiungerà i vari dispositivi nei prossimi giorni, dunque non vi resta che mettervi comodi e aspettare.