beethoven

Il 17 dicembre del 1770 è nato uno dei più grandi compositori e pianisti della storia,  Ludwig van Beethoven e per rendere omaggio al 245° anniversario dalla sua nascita, Google pubblica un doodle davvero speciale.

Ludwig van Beethoven, nato a Boon il 17 dicembre del 1770 e morto a Vienna il 26 marzo 1927, è stato uno dei maggiori esponenti della musica colta occidentale e del classicismo viennese. E’ considerato uno dei più grandi compositori di tutti i tempi, nonostante i problemi di ipoacusia che lo afflissero prima ancora d’aver compiuto i trent’anni, ma che non gli impedirono di comporre, condurre e suonare, anche dopo aver perso completamente l’udito. Beethoven ha lasciato una produzione musicale fondamentale, straordinaria per forza espressiva e per la capacità di evocare emozioni.

Beethoven

Le sinfonie di Beethoven

Il genere delle sinfonie hanno avuto un ruolo primario nella produzione di Beethoven, il quale nonostante ne abbia prodotte solamente nove, ha realizzato alcuni dei brani più famosi della storia e tutt’ora tra i più eseguiti nelle stagioni sinfoniche in tutto il mondo. Tra le sinfonie più famose ricordiamo la terza sinfonia in Mi bemolle conosciuta inizialmente  a “Napoleone  Bonaparte” e poi cambiata in “Eroica”, la quinta sinfonia, tra le più travagliate dell’artista e che svela il tumultuoso carattere dell’artista. Di rilievo assoluta anche al sesta di Beethoven, detta “Pastorale” e che si dissocia completamente dalle altre sinfonie del compositore, sia per struttura che per sonorità.

La più nota delle sinfonie di Beethoven è però sicuramente la nona, conosciuta come “Corale”,  una delle composizioni musicali più conosciute dell’intero panorama musicale sinfonico. Le note del quarto movimento, “l’inno alla gioia”, costituiscono l’inno dell’Unione Europea.

Il repertorio pianistico di Beethoven

Per quanto riguarda il repertorio pianistico di Beethoven è impossibile non ricordare le celebri 32 sonate per pianoforte ed in particolare la Sonata n.14 “Chiaro di luna”, la Sonata n.17 “Tempesta”, la numero 23 “Appassionata” e sopratutto la Sonata n.29 “Hammerklavier”, considerata dallo stesso autore il “suo capolavoro per maestosità e difficoltà tecnica”.

Anche se non popolari come le sonate, da ricordare sono anche alcune variazioni, tra le quali annoveriamo le Variazioni Diabelli, oltre a rondò, minuetti e bagatelle, tra le quali la famosissima”Per Elisa”.

Il Doodle con gioco di Google

Realizzato da Leon Hong in collaborazione con l’artista Nate Swinehart e gli sviluppatori Jonathan Shneir e Giordania Thompson, il doodle con il quale Google omaggia il 245° anniversario della nascita di Beethoven è in realtà un piccolo videogioco dove sarà necessario aiutare uno sfortunato Beethoven a riordinare i propri spartiti per consentire lo svolgimento di un opera sinfonica della quale sarà ovviamente direttore, permettendo così agli utenti di apprezzare la bellezza assoluta delle sue opere.



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email:


Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: