Google Chrome: funzione anti-pubblicità disponibile dal 15 febbraio

Google Chrome: funzione anti-pubblicità disponibile dal 15 febbraio

All’inizio di quest’anno, il colosso Google ha annunciato che avrebbe integrato un blocco pubblicitario in Chrome per ridurre le pubblicità indesiderate o invadenti. Ad oggi, l’azienda ha annunciato a VentureBeat quando aspettarsi che la funzione di blocco verrà rilasciata come feature nativa sul browser: 15 febbraio 2018.

Come Google ha già annunciato in precedenza, il blocco non rimuoverà tutti gli annunci, ma solo quelli che sono considerati negativi utilizzando gli standard determinati dalla Coalition for Better Ads, che proibisce pubblicità a pagina intera, annunci con audio e video autoplaying e avvisi lampeggianti.

Il colosso di Mountain View notificherà un potenziale blocco ai siti web che contengono questi annunci tramite il suo strumento Ad Experience Report. I siti che non riescono a soddisfare tali standard per 30 giorni avranno tutti i loro annunci bloccati da Google, anche quelli “di proprietà o gestiti da Google” dopo di che saranno in grado di inviarli alla revisione manuale per avere gli annunci riattivati una volta rimossi i messaggi indesiderati.

BigG afferma che l’obiettivo del programma è quello di aiutare gli editori ad eliminare i messaggi pubblicitari negativi su Internet, che potrebbero diminuire gli utenti con i cosiddetti inserzionisti generalisti. Tuttavia, vale la pena ribadire che il programma darà anche a Google un potere ancora maggiore sulla pubblicità su Internet rispetto alla quantità prodigiosa che già possiede.