Nella giornata di oggi, 3 luglio 2017, si celebra il 140esimo anniversario del Torneo di Wimbledon, il torneo di tennis più antico del mondo e per l’occasione il colosso Google ha deciso di condividere un Doodle speciale.

“Wimbledon ha attirato le folle fin dagli albori del tennis professionistico, fin da quando i giocatori usavano racchette di legno fatte a mano”, si legge nella descrizione del Doodle, caratterizzato appunto da due simpatiche racchette intente a giocare a tennis.

La prima edizione del torneo si tenne nel 1877 e segnò la nascita del tennis per come lo conosciamo oggi. I principali campi dell’All England Lawn Tennis and Croquet Club di Wimbledon vengono utilizzati solo per le due settimane del torneo o per eventi straordinari come le Olimpiadi e vengono curati tutto l’anno da esperti giardinieri che mantengono l’erba di tipo loietto inglese ad un altezza di 8 millimetri.

“Come tutte le istituzioni britanniche, Wimbledon ha le sue stranezze accattivanti. Tenete d’occhio l’amato Rufus il falco (presente nel Doodle), che caccia via doverosamente tutti i piccioni che si avvicinano al campo durante una partita”, prosegue la descrizione di BigG che accenna al falco di Wimbledon – o meglio una Poiana di Harris –  il cui compito è proprio quello di spaventare i piccioni che potrebbero atterrare sul campo in cerca di cibo: come tutti i rapaci è ghiotto di piccioni, ma i suoi allevatori lo tengono sotto controllo, specialmente per la sua dieta, perciò il bravo Rufus si limita solo a spaventarli senza mangiarli.

Il pennuto è molto famoso a Wimbledon, al punto da avere anche un account tutto suo su Twitter chiamato @RufusTheHawk, sempre aggiornato con foto rigorosamente aeree.

 

CONDIVIDI
FONTEGoogle