google car

Curioso caso per la Google Car, il cui tester a bordo decide di prendere il controllo, frena bruscamente e causa un incidente con feriti.

Nuovo caso di incidente negli Stati Uniti che vede coinvolta l’auto senza conducente umano, Google Car, anche se, ancora una volta, la causa è dovuto ad una responsabilità umana. Come riportato infatti dal New York Times e confermato da Google, il 20 agosto scorso è avvenuto un tamponamento che ha visto coinvolta la Google Car, anche se alla guida era uno dei tester interni di Big G: la Google Car ha infatti trovato davanti alla propria strada un pedone ed ha cominciato a rallentare, ma a questo punto è intervenuto il tester, che non fidandosi del sistema automatico di guida ha deciso di prendere i controlli manuali del veicolo, frenando bruscamente e venendo tamponato dal veicolo che seguiva.

Fortunatamente l’unico ferito è stato il solo tester Google, che ha ricevuto un colpo di frusta e sicuramente un grande spavento per il guaio di immagine causato all’azienda di Mountain View.

Google ha immediatamente commentato l’episodio dichiarando che il software di bordo avrebbe potuto frenare in modo più dolce e meno brusco, dando così la possibilità al conducente del veicolo che seguiva, la possibilità di fermarsi per tempo, anche se comunque è impossibile anche per Big G, stabilire se l’intervento robotico sarebbe stato sufficiente ad evitare l’impatto.

L’unica certezza è che anche i tester interni di Google nutrono qualche dubbio sull’utilizzo di un’auto senza conducente ma sopratutto, Google dovrebbe pensare ad assumere meno esperti in informatica e guidatori più esperti per effettuare gli opportuni test sulle proprie Google Car.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLenovo Yoga Tab 3 annunciato all’IFA 2015
Prossimo articoloSamsung sposa il design italiano per il nuovo Gear S2