ricerca di Google

Dopo il grande polverone causato dal primo attacco, Google non ha perso tempo ad alzare un muro di sicurezza per prevenire eventi futuri.

Google sta rendendo le sue applicazioni web più sicure dopo l’attacco di phishing che ha ingannato molti utenti di Gmail la scorsa settimana. Le modifiche apportano delle modifiche sul processo di pubblicazione delle applicazioni, verranno valutati i rischi e l’aspetto delle pagine in cui gli utenti inseriscono i vari consensi. Gli utenti non avranno visione di queste modifiche e non avranno particolare interesse in ciò, ma gli sviluppatori potrebbero avere dei ritardi nella pubblicazione delle proprie applicazioni web.

Il motore di ricerca sarà più attento nella valutazione dei rischi, ciò significa che alcune applicazioni web potrebbero addirittura richiedere delle revisioni manuali. Queste web application non saranno in grado di ricevere le autorizzazioni necessarie finché le revisioni di Google non saranno completate, anche se ciò potrebbe richiedere fino ad una settimana di tempo.

L’attacco di phishing della scorsa settimana ha avuto successo proprio perché l’applicazione sviluppata era quasi identica alla suite Document, ricreando illegittimamente l’interfaccia del servizio originale.

VIATheverge
CONDIVIDI
Articolo precedenteApple Pay, lancio imminente in Italia: possibile annuncio alla WWDC 2017
Prossimo articoloAndroid O aumenterà la frequenza degli aggiornamenti di sistema