android wear per iOS

Google attacca Apple Watch apprestandosi a supportare gli smartwatch Android Wear per iOS.

Da sempre Google è interessata ad Apple e soprattutto ai suoi milioni di utenti, rilasciando diverse applicazioni per i dispositivi iOS, ma ora con l’arrivo del primo smartwatch della casa di Cupertino, Google attacca Apple Watch apprestandosi a rendere ufficialmente compatibili gli smartwatch ed gli altri dispositivi indossabili Android Wear per iOS.

[

Smarwatch Android Wear compatibili con iPhone

Da tempo le varie community di sviluppatori indipendenti hanno dimostrato come il sistema operativo Android Wear, realizzato appositamente da Google per i dispositivi indossabili, sia compatibile con il sistema operativo iOS ma alcune indiscrezioni raccolte dal famoso sito The Verge indicano come i tempi siano ormai maturi anche per l’arrivo di una compatibilità ufficiale di Android Wear per iOS. Secondo quanto trapelato il sistema operativo Android Wear consentirebbe agli utenti Apple di utilizzare il sistema di notifiche, le ricerche vocali, i comandi vocali e le schede Google Now anche quando associato ad uno smartphone iPhone, il tutto nel tentativo da parte di Google, di contrastare l’arrivo sul mercato proprio di Apple Watch.

Apple sarà d’accordo?

Se la notizia verrà confermata, bisognerà capire come Apple prenderà la decisione di Google di rendere compatibile Android Wear per iOS, con il rischio che la casa di Cupertino si attenga alle proprie linee guida sull’approvazione delle applicazioni pubblicate su App Store che prevedono il “rifiuto di applicazioni che menzionano piattaforme concorrenti”, proprio come Android Wear fa.

Nessuna conferma ufficiale

Al momento Google ha dichiarato di “non avere nulla da annunciare al momento”, mentre Apple ha preferito non commentare in nessun modo la notizia, per cui non resta che rimanere in attesa di ulteriori informazioni a riguardo, con la speranza che presto si possa finalmente utilizzare smartwatch quali LG G Watch R o Moto 360° anche su iPhone 6, dando la massima libertà di scelta per quanto riguarda i dispositivi da acquistare agli utenti.

Via