Google è al lavoro per realizzare una fusione tra il sistema operativo Chrome ed Android. La notizia è stata riportata dal Wall Street Journal e successivamente è arrivata anche la conferma direttamente da Google. La società di Mountain View, ha intenzione di rilasciare questa versione unificata nel 2017, rilasciando qualche anteprima nel corso del 2016. Chrome OS è un sistema operativo nato per i computer portatili che presero il nome di Chromebook, che però per una serie di cose non hanno riscosso il successo sperato, per questo motivo, Google ha pensato di effettuare questa fusione così da avere un’unico sistema operativo per smartphone, tablet, smartwatch e computer portatili.

Con questa fusione, Chrome OS non scomparirà totalmente, resterà comunque a disposizione delle aziende che vorranno lavorare al codice essendo un progetto open source. Qualcuno leggendo Chrome OS, può non sapere di cosa stiamo parlando, non preoccupatevi, adesso vi spieghiamo di cosa stiamo parlando : Chrome OS è stato presentato nel 2009 ed è basato sul celebre browser Google Chrome e su kernel Linux, la caratteristica principale dei Chromebook, ovvero dei computer portatoli con a bordo questo sistema, è quella di avviarsi in soli 8 secondi ed avere un prezzo che oscilla tra i 200 e i 300 dollari. Pur avendo un prezzo molto concorrenziale, i Chromebook nel corso del 2014 hanno rappresentato solo il 3 per cento del mercato globale. Questo, a nostro avviso non dipende dal sistema operativo in se, ma più che altro dalla forte concorrenza presente e radicata nel settore, il gigante incontrastato Windows la fa da padrone ormai da sempre, con Windows 10 è stata realizzata una piattaforma capace di adattarsi in maniera automatica a seconda del dispositivo su cui viene fatta girare. Potrebbe essere questa la strada che Google intende intraprendere, non pensiamo che si tratti di una meta irragiungibile, al contrario, ma sicuramente ci sarà bisogno di tirar fuori il cilindro dal cappello quando si vuole scalare una vetta così alta.

CONDIVIDI
Articolo precedenteNuovi Samsung Galaxy On stanno per sbarcare in India
Prossimo articoloWindows 10, arriva Shazam App con interfaccia rinnovata