Touchscreen smartphone with cloud of colorful application icons isolated on white background

Dalla conferenza Google I/O 2017 arrivano altre buone notizie: ci sono novità per ridurre le dimensioni delle app. Google, infatti, ha dichiarato che a breve verrà lanciato un nuovo servizio che permetterà proprio di risparmiare spazio e sfruttarlo, quindi, per conservare foto e video.

Il servizio di Google per la riduzione delle dimensioni delle app sarà esclusivamente accessibile agli sviluppatori. Il funzionamento è molto semplice e consiste nell’eliminare tutte quelle librerie e quel codice che non servono a quell’app per essere correttamente eseguita. Quando un’applicazione viene sviluppata e rilasciata contiene codice e librerie per girare su diversi dispositivi anche con architetture differenti. Con questo nuovo servizio Google punta a individuare quali sono le caratteristiche tecniche necessarie perché quell’app funzioni su quel determinato dispositivo (una sorta di servizio su misura), eliminando tutto ciò che non occorre e risparmiando in questo modo molto spazio di archiviazione.

La possibilità di ridurre le dimensioni delle app è una strategia che Google ha già adottato da qualche tempo, tanto che su APK Mirror, ad esempio, si trovano diverse varianti dello stesso software, proprio perché sono pacchetti di installazione specifici per alcuni dispositivi e non per altri. Con questa nuova funzionalità, facoltativa per i vari sviluppatori, Google mira a ridurre di circa il 20% il peso di ogni applicazione.



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email:


Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: