keyforweb

Le distanze con l’Europa cominciano ad affievolirsi, nonostante si tratti di un percorso compiuto passo dopo passo: parliamo della situazione dell’Italia in merito alle connessioni Internet ad alta velocità e alle persone che hanno accesso alla rete. Due aspetti che, rispetto ai tempi recenti, testimoniano che di passi in avanti ne sono stati fatti eccome, a dispetto di una forbice con gli altri paesi industrializzati ancora abbastanza ampia. Eppure, data l’importanza dell’argomento nel computo della riduzione del digital divide, chi si accontenta gode, come si suole dire. Vediamo dunque di analizzare tutti i dati relativi allo stato delle connessioni nel nostro Paese.

Internet: qual è la situazione in Italia?

Come si comporta l’Italia in merito al discorso della diffusione di Internet sul territorio? Stando alle ultime rilevazioni diremmo bene, considerando l’incremento del +4,2% della copertura rispetto allo scorso anno. La suddetta crescita è dovuta in primis alle tante offerte ADSL fornite da provider telefonici come Vodafone, che consentono da qualche anno a questa parte di avere una connessione Internet a prezzi alla portata di (quasi) tutti. E anche gli italiani dimostrano di apprezzare: al punto che il 73% della popolazione italiana utilizza quotidianamente Internet. I dati rilevati da Axa Forum 2016, poi, sostengono anche che oltre il 60% degli italiani utilizza app di messaggistica come WhatsApp, mentre “solo” il 53% usa stabilmente i social come Facebook. Il 92,4% degli utenti del nostro Paese, poi, accede al web tramite Google.

Italia iper-connessa: cresce anche la velocità di connessione

La banda larga ha indubbiamente cambiato volto al rapporto fra Internet e gli italiani: oggi, infatti, l’aumento della velocità di connessione permette agli internauti di navigare anche per obiettivi prima irraggiungibili, come ad esempio il gaming, lo streaming di video in 4K e persino lo smart working. Il che significa che la rete ha ottenuto un grado di penetrazione sempre maggiore nel nostro tessuto sociale e professionale. Ed ecco che, stando ad Agcom, oggi sono più di 15 milioni le connessioni alla banda larga, soprattutto per merito di una portata di trasmissione dati pari a 100 Mb per secondo. Questo significa che l’Italia sta facendo di tutto per ridurre le distanze con il resto dell’Europa.

WiFi gratuito: il punto della situazione

WiFi gratuito in tutta Italia? Una missione da poco abbracciata dal MiSE e dall’AGiD, che stanno appunto creando una rete di hot spot gratis in grado di coprire l’intero territorio italiano. Lo scopo? Permettere a tutti di godere del diritto di accesso alla rete – anche a chi non può permettersi di pagare una connessione – e soprattutto garantire ai turisti un’esperienza che possa trovare quell’appoggio tecnologico e digitale oggi fondamentale per informarsi e per pianificare i propri tour. Attualmente il WiFi gratuito è attivo in circa 800 città dello Stivale, ma il progetto prevede di raggiungere quanto prima la totale copertura della nazione.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAndy Rubin spiega in 6 punti perché Essential Phone sarà unico
Prossimo articoloPokémon GO, confermato l’arrivo dei Leggendari e battaglie PvP entro questa estate