Games

Ci sono giochi che hanno definito la storia ed hanno creato nuovi generi. Alcuni sono rimasti nell’immaginario collettivo mentre altri sono stati dimenticati. In questo articolo andremo a vedere nel dettaglio quei titoli rivoluzionari che sono diventati la base per la creazione di giochi successivi.

Catacomb 3D

Molte sono state le discussioni riguardo al primo sparatutto mai creata. Per la maggior parte dei videogiocatori il primo vero sparatutto è stato Wolfenstein 3D, ma non tutti sanno in realtà prima di questo gioco la Id Software rilasciò lo sconosciutissimo Catacomb 3D: The Descent. In questo caso andavamo ad impersonare i panni di un mago avventuriero che doveva districarsi all’interno di catacombe piene di mostri. In questo caso il protagonista non usava armi e sparava ai nemici mediante poteri magici.

C

Alpha Waves

Prima di Crash Bandicoot, Spyro e Mario 64 nel 1990 uscì Alpha Waves per DOS. Si tratta del primo gioco di piattaforma tridimensionale in terza persona. Nonostante avesse una grafica spartana composta da pochi poligoni, Alpha Waves era un gioco astratto piuttosto complesso e innovativo. Purtroppo non ebbe il successo sperato, ma rappresentò la base per lo sviluppo di altri giochi in futuro come Pandemonium o Crash Bandicoot.

Schermata-2016-03-05-alle-07.55

Alone in The Dark

Tutti pensano che il padre dei survival horror sia stato il primo Resident Evil per Playstation. In realtà non sanno che il padre di questo genere in realtà fu Alone in The Dark. Rilasciato nel lontano 1992 dalla Infogrames, questo gioco ci calava nei panni di Edward Carnaby, un baffuto e simpatico investigatore alle prese con una casa infestata dai fantasmi. Fu il primo gioco ad implementare fondali isometrici bidimensionali e personaggi tridimensionali.

Schermata-2016-03-05-alle-08.03

Via

CONDIVIDI
Articolo precedenteTIM regala 1GB in 4G a tutti i suoi clienti per l’8 Marzo
Prossimo articoloMicrosoft rilascia la nuova build 14279 Redstone per gli Insider