Gigaset GS160 è uno Smartphone di fascia entry-level che non vuole rinunciare a nulla offrendo un hardware discreto, il supporto al dual-SIM ed un sensore per il riconoscimento delle impronte digitali.

CONFEZIONE E CONTENUTO

La confezione di vendita è realizzata in cartone con un caratterizzante colore arancione, il marchio ed il modello del terminale e sul retro le specifiche tecniche di quest’ultimo. All’interno troviamo il dispositivo ben confezionato con preinstallata una pellicola contenente alcune specifiche, il caricatore con uscita a 5V 1A, il cavo dati USB-microUSB, il manuale d’istruzioni rapide ed un comodo adattatore da nano-SIM a micro-SIM.

DESIGN

La forma del dispositivo non è particolarmente nuova ed è caratterizzato da linee curve che lo rendono, tutto sommato, un dispositivo ben bilanciato e carino da vedere.

Le dimensioni sono contenute: 144mm di altezza, 72,3mm di larghezza e uno spessore di 9,5mm con un peso di 139g.

COSTRUZIONE

Realizzato totalmente in plastica. I materiali utilizzati per la costruzione di questo Gigaset GS160 sono di buona fattura, unica sensazione cheap viene restituita dalla back cover removibile che trattiene particolarmente le impronte.

Il tasto di accensione ed il bilanciere del volume sono posizionati sulla parte destra della scocca, in basso vi è la porta micro-USB ed il primo microfono (manca il secondo per la soppressione dei rumori ambientali) mentre in alto vi è il jack audio da 3.5mm.

Sul retro troviamo allineati la fotocamera in alto con flash-LED, il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali (abbastanza rapido e preciso), il logo Gigaset ed in basso lo speaker principale, un po scomoda la sua posizione in quanto il suono viene soppresso quando poggiato su di un piano.

Sotto la back cover removibile, forse fin troppo ben agganciata, vi sono la batteria removibile, due slot per schede micro-SIM ed uno slot di espansione di memoria tramite micro-SD. Non mancano sulla parte frontale il sensore di prossimità e luminosità.

ERGONOMIA

Grazie alle dimensioni non troppo eccessive l’utilizzo di questo Smartphone risulta semplice anche con una sola mano. Il grip è buono anche se può risultare abbastanza scivoloso per la plastica liscia presente sul retro.

HARDWARE E PRESTAZIONI

Un dispositivo che non eccelle in quanto ad Hardware ma che permette comunque una buona usabilità per un utilizzo non troppo stress e con tante applicazioni.

Il processore è un Mediatek MT6737 quad-core Cortex-A53 a 1.1GHz con GPU Mali T720; purtroppo è accompagnato da solo 1GB di memoria RAM (spesso risultano pochi in quanto con tante applicazioni aperte in background il dispositivo rallenta) mentre la memoria interna è da 16GB espandibile tramite micro-SD fino a 128GB.

Lato connettività troviamo il supporto al dual-SIM dual standby con la prima SIM in 4G che raggiunge velocità fino a 150mbps in download e 50mbps in upload, il Wi-Fi è a/b/g/n, il Bluetooth 4.0, il GPS è assistito GLONASS e non manca l’OTG tramite porta micro-USB.

DISPLAY

Un’unità da 5 pollici di tipo IPS in risoluzione HD (294ppi) tutto sommato con una buona definizione, un po’ meno la qualità del pannello. Il punto di bianco è luminoso ed il display è ben visibile sotto il sole ma i neri sono molto grigi e luminosi soprattutto di taglio. Non mancano le funzionalità aggiuntive di Mira Vision che oltre a permettere di scegliere tra varie impostazioni predefinite di calibrazione del colore consente di calibrare in maniera del tutto personale il contrasto, la nitidezza ed altro.

FOTOCAMERA

Gigaset GS160Il sensore principale presente su questo Gigaset GS160 è da 13 Megapixel f/2.2 dalla qualità non eccelsa ma che restituisce degli scatti comunque buoni in diurna, in notturna sorge qualche problema soprattutto per quanto riguarda la rumorosità.

Il sensore anteriore è da 5 Megapixel, di qualità discreta per l’utilizzo che se ne fa. Entrambi i sensori registrano video in 1080p a 30fps e per quello posteriore è presente la stabilizzazione solo di tipo elettronica.

L’interfaccia della fotocamera è semplice ed intuitiva. In prima funzione vi sono il tasto di scatto e registrazione video, non mancano quelli per gestire il flash-LED, attivare l’HDR, lo scatto tramite gesture e passare alla modalità bellezza volto o panoramica. Le foto possono essere scattate a 13 megapixel sia in 16:9 che in 4:3.

AUDIO 

Infelice è la posizione dello speaker dato che sul posteriore, quando poggiato, il suono viene totalmente compresso dal piano. Tutto sommato la qualità audio è discreta, non eccelsa; al massimo del volume gracchia leggermente e mancano i toni bassi. L’audio dalla capsula interna è abbastanza alto e qualitativamente migliore. Manca, purtroppo, il secondo microfono per la soppressione dei rumori ambientali ma non si riscontrano particolari problemi durante le chiamate.

AUTONOMIA

Caratteristica interessante è la presenza della batteria removibile che ormai vediamo sempre meno frequentemente. Da ben 2500mAh garantisce un’ottima durata in quanto i consumi del dispositivo sono abbastanza contenuti, anche lato display. Si arriverà a fine giornata con 3-3.30h di display attivo in uso misto 4G e Wi-Fi mentre solo in Wi-Fi la situazione migliora, permettendoci di raggiungere anche le 5 ore di display attivo.

SOFTWARE

Il software è basato su Android in versione 6.0 con alcune personalizzazioni presenti in genere sui dispositivi Mediatek, come il Mira Vision, il Turbo Download (che combina reti mobili e Wi-Fi per aumentare la velocità di download e upload) e le gesture sia nella schermata di blocco che sul sensore delle impronte.

Preinstallate da Gigaset troviamo un’applicazione per gestire Backup e Ripristino, Discover, File Manager, Guida e non manca la Radio FM. Non sono previsti aggiornamenti al software nel breve termine ma non si esclude l’aggiornamento a Nougat.

PREZZO

Gigaset GS 160 è disponibile sul sito del produttore ad un prezzo di 129,99€ in colorazione nera mentre su Amazon si trova anche a 100€, con un ulteriore risparmio.

CONCLUSIONI Gigaset GS160

Uno Smartphone di fascia entry-level che gioca bene la concorrenza con altri dispositivi di questa fascia, adottando anche il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali. Consigliato agli utenti che non vogliono spendere molto ed avere comunque uno Smartphone senza particolari rinunce.

PRO

  • Prezzo
  • Batteria removibile
  • Dual-SIM

CONTRO

  • Angoli di visione del display
  • Prestazioni incerte in alcune situazioni
  • Fotocamera in notturna appena sufficiente
RASSEGNA PANORAMICA
Design e costruzione
Hardware
Display
Connettività
Audio
Software
Fotocamera
Autonomia
Confezione
Prezzo
CONDIVIDI
Articolo precedentePiù SIM che esseri umani secondo l’Ericsson Mobility Report
Prossimo articoloHTC U11 ritorna in Italia con 6GB di RAM e 128GB di memoria interna al prezzo di 799€