General Mobile GM6 è il primo Smartphone Android One ad arrivare sul mercato italiano; proprio grazie a questo marchio lo Smartphone riceverà aggiornamenti costanti nel tempo direttamente da Google. Si posiziona nella fascia medio-bassa senza particolari rinunce a livello Hardware ed ha un prezzo contenuto, scopriamo meglio cosa ha da offrirci.

CONFEZIONE E CONTENUTO

general mobile gm6La confezione di vendita presenta il marchio Android One su vari lati ed è realizzata in cartone bianco. All’interno troviamo subito un cartoncino che contiene il manuale di istruzioni rapide, lo Smartphone, il caricatore con uscita a 5V/ 2A, il cavo dati USB/ micro-USB e delle cuffiette di qualità media con vari gommini.

DESIGN

L’aspetto del dispositivo nel complesso è piacevole, nulla di eccezionale ma almeno ha una sua impronta. Trattandosi di un 5 pollici, il corpo è relativamente contenuto. Le dimensioni sono di 144 x 71.3 x 8.6 mm di spessore, con un peso di 150 grammi.

COSTRUZIONE

Nonostante sia uno Smartphone di fascia medio-bassa, questo General Mobile GM6 è realizzato con un profilo in metallo molto robusto ed un retro in plastica con una trama a rombi; questo ne aumenta il grip anche se la plastica non è di alta qualità. La back cover è removibile e permette di accedere al vano batteria, SIM e micro-SD.

Su di essa vi è inciso centralmente il marchio General Mobile, non proprio piacevole alla vista, e più sotto quello Android One. Sulla parte alta invece è presente la fotocamera principale, il doppio Flash-LED ed il secondo microfono.

Sul lato destro è presente il tasto Power; in basso la porta micro-USB con accanto le due griglie, una per il microfono e l’altra per lo speaker; a sinistra i due tasti volume mentre in alto il jack audio da 3.5mm.

Sulla parte frontale troviamo una camera dotata di Flash-LED, il sensore di prossimità e luminosità, la griglia per la capsula audio ed un piccolo led di notifica. Sulla parte bassa è invece presente il lettore per il riconoscimento delle impronte digitali che stupisce in quanto a velocità, soprattutto considerando la fascia in cui si colloca il dispositivo.

ERGONOMIA

Grazie al display non troppo eccessivo lo Smartphone mantiene delle dimensioni contenute quindi l’utilizzo con una sola mano non è complicato. Difficile anche che scivoli grazie alla back cover che ne aumenta il grip con la sua trama.

HARDWARE E PRESTAZIONI

Un Hardware non eccezionale ma che svolge bene il suo lavoro. Il processore all’interno del dispositivo è un Mediatek MT6737T Quad-Core 1.5GHz con GPU Mali T720 MP2. La memoria RAM è da ben 3Gb mentre quella interna è da 32Gb, espandibile con micro-SD.

Lo Smartphone è Dual-SIM e lo slot di espansione memoria è separato, quindi possiamo sfruttare sia la doppia SIM che la micro-SD. Il Wi-Fi è di tipo a/b/g/n, manca la banda ac 5GHz, il Bluetooth 4.2 e vi sono GPS ed LTE. Manca il chip NFC, non di particolare rilevanza.

Non abbiamo particolari problemi in quanto a gestione di tante applicazioni in memoria, il dispositivo resta sempre scattante e pronto all’uso. Oltre alla versione qui descritta ne è presente un’altra con 2Gb di memoria RAM e 16Gb di memoria interna.

DISPLAY

Il display è un’unità da 5 pollici IPS in risoluzione HD (1280×720) con 294ppi, più che buoni. La qualità del pannello è nella media; la luminosità massima lo rende ben leggibile sotto la luce del sole, i colori sono forse troppo saturi, i bianchi sono leggermente freddi mentre i neri tendenti al grigio di taglio. Nessun problema perché all’interno delle impostazioni è presente il menù “MiraVision” che permette di calibrare i colori e regolare tutti i parametri del pannello, a seconda delle preferenze dell’utente.

FOTOCAMERA

La fotocamera principale monta un sensore da 13 Megapixel con doppio Flash-LED. La qualità nel complesso è buona di giorno mentre man mano che cala la luce diminuisce. Lo scatto è rapido in modalità automatica ma attivando l’HDR aumenta notevolmente. Quest’ultimo forse è troppo evidente e non lavora alla perfezione in quanto nella foto si notano delle macchie di rumore nei colori.

La fotocamera frontale è da 8 Megapixel, con flash-LED, di buona qualità anche se le foto risultano essere leggermente impastate. I video possono essere registrati in 1080p 30fps ed è presente la stabilizzazione solo di tipo elettronica.

Il software della fotocamera è la versione per i dispositivi con processore Mediatek, rapido ed intuitivo nelle funzioni.

AUDIO 

Comoda la posizione dello speaker principale in basso. La qualità è discreta; il volume non è altissimo ma l’audio è pulito e non distorce. Forse mancano leggermente i toni bassi. Stesso vale per la capsula interna, dal volume non altissimo, ma comunque non abbiamo difficoltà a sentire in luoghi più affollati. I microfoni invece funzionano perfettamente, stupiscono in quanto a riduzione del rumore ambientale e qualità di registrazione.

AUTONOMIA 

Sarà per il display HD, sarà per il processore ma questo Smartphone ha davvero un’ottima autonomia. Grazie soprattutto ai suoi 3000mAh, non faticherà a portarci a fine serata con un utilizzo medio/ intenso e circa 4-5 ore di display attivo con un uso misto. La scarica è abbastanza lineare e non notiamo particolari consumi in stand-by.

SOFTWARE

Trattandosi di uno Smartphone Android One vi è preinstallato Android in versione stock. Non troviamo particolari modifiche da parte di General Mobile se non la presenza di un file manager ed un’app assistente.

Android è in versione 7.0, non riceverà 7.1.1 in quanto presenta problemi di stabilità con i processori Mediatek, quindi sarà direttamente aggiornato ad Android O. Le patch di sicurezza sono aggiornate a giugno.

PREZZO

Sicuramente un punto di forza dello Smartphone è proprio il prezzo di vendita. Commercializzato in Italia ad un prezzo di 179€ nella versione da 3/ 32Gb, e 159€ in quella da 2/ 16Gb, è disponibile presso alcuni negozi fisici e sullo store ufficiale GeneralMobile.it

CONCLUSIONI General Mobile GM6

In rapporto all’Hardware ed al prezzo è uno Smartphone molto conveniente e va soprattutto a riempire quella parte di mercato di dispositivi con Android Stock che da un po’  di tempo a questa parte mancava.

  • Prezzo
  • Costruzione
  • Dual SIM + microSD
  • Android One
  • Autonomia

CONTRO

  • Fotocamera e Display non di alta qualità
  • Assenza di NFC
  • Back Cover in plastica
RASSEGNA PANORAMICA
Confezione
Hardware
Software
Connettività
Telefonia
Audio
Fotocamera
Autonomia
Prezzo
CONDIVIDI
Articolo precedenteL’ultimo render di Galaxy Note 8 mostra un orribile fingerprint posteriore
Prossimo articoloZenFone 4 vicinissimo: ASUS lancia il primo teaser dedicato alla doppia fotocamera