Galaxy S9 suona bene? Certo, Samsung ci ha messo un anno per migliorare gli speaker

Galaxy S9 suona bene? Certo, Samsung ci ha messo un anno per migliorare gli speaker

Galaxy S9 ha senz’altro nel comparto multimediale il proprio punto di forza. E non parliamo soltanto di fotocamera – comunque valida e performante nonostante le innovazioni di Huawei col suo P20 Pro – ma anche e soprattutto per quanto riguarda il settore audio, che per la prima volta su uno smartphone Samsung è impreziosito dalla presenza di due diffusori stereo capaci di regalare un suono immersivo, potente e ricco di tonalità.

Una caratteristica quest’ultima curata da AKG, che ha sicuramente coperto in misura ancora più importante il lavoro condotto da Harman Kardon, controllata comunque dalla stessa Samsung. Il gigante di Seoul, in riferimento agli al comparto audio dei suoi Galaxy S9 e S9+, parla espressamente di “altoparlanti stereo sportivi”, in ossequio alla particolare collocazione dei detti diffusori, l’uno posto in basso, nella risicata porzione di cornice che separa il display, mentre l’altro attinge il suono dalla capsula auricolare.

Proprio Samsung ha parlato in questi giorni del suo impegno per migliorare il comparto audio dei suoi smartphone top di gamma. Un lavoro tutt’altro che facile, in relazione ad un design tutto schermo e con pochi spazi utili per incastonare le varie componentistiche hardware. Proprio la capsula auricolare pare aver creato più di un grattacapo al gigante di Seoul, a tal punto che la società ha trascorso – per sua stessa ammissione – circa un anno per perfezionarlo e adattarlo alla cornice superiore più stretta.

Samsung ha pensato bene di ripiegare su una soluzione intelligente, ampliando il diffusore inferiore del 50% rispetto a quello incastonato su Galaxy S8. Un compromesso accettabile, dal momento che per quello posizionato più alto su Galaxy S9, il gigante coreano ha dovuto “modificare la struttura cinetica dell’altoparlante per assicurarsi che ci fosse abbastanza spazio“. Ciò significa che, nonostante l’ingombro, Samsung è riuscita a bilanciare l’uscita dei due diffusori, così da adattarsi alla perfezione e offrire un range di 3 – 4 decibel di suono senza distorsione alcuna. Necessario è stato in tal senso un lavoro di accorgimento, isolando il diffusore superiore dall’interferenza degli elementi magnetici circostanti.

Snocciolando comunque alcuni numeri, il comparto audio di Galaxy S9 è del 46% più forte rispetto a quello di Galaxy S8. Merito anche degli algoritmi di suono surround Dolby Atmos, che hanno saputo coniugare le innovazioni hardware con accorgimenti software di sicuro apprezzamento in tutti i contesti meramente multimediali, come l’ascolto della musica o la visualizzazione di un film.

Osservando le caratteristiche della scheda tecnica dello smartphone Samsung Galaxy S9 possiamo capire fin da subito che questo dispositivo con Sistema Operativo Android 8.0 Oreo…
Osservando le caratteristiche della scheda tecnica dello smartphone Samsung Galaxy S9+ possiamo capire fin da subito che questo dispositivo con Sistema Operativo Android 8.0 Oreo…

FONTE: PhoneArena