Dopo che Samsung ha svelato il Galaxy S6 e il Galaxy S6 Edge, all’inizio di questo mese, sono stati tutti abbastanza compiaciuti del dispositivo in generale e sopratutto del suo elegante design. Tuttavia, molti sono rimasti delusi della mancanza di due caratteristiche firma della Samsung del passato: una batteria removibile, quindi facilmente sostituibile, e di uno slot di espansione per schede microSD. [

Ora, dal momento che Samsung ha fatto un ottimo lavoro per l’ottimizzazione della batteria anche con i modelli precedenti, come il Galaxy Note 4 e lo stesso Galaxy S5,  lavorando molto sulla modalità di risparmio energetico, potremmo dire che la batteria non removibile del Galaxy S6 potrebbe anche essere un “Non Problema”, però se parliamo dello slot della microSD il limite della memoria di massa interna, per quanto grande essa sia, rimane.

E’ proprio per questa parte di utenza affezionata che Samsung ha pensato di rilasciare il Galaxy S6 Active. La versione rugged del Galaxy S6 avrà praticamente un hardware molto simile, ma sarà disponibile con uno slot per schede microSD. Non senza avere un costo maggiore, nonostante si vociferi che la fotocamera del Galaxy S6 Active sarà una classe inferiore (sempre con OIS) a quella sul modello di punta attuale e che sarà assente anche il sensore di impronte digitali e il sensore del battito cardiaco.

Per quanto riguarda le altre caratteristiche, aspetto e robustezza, la batteria del Galaxy S6 Active sarà removibile e ci sarà un ritorno dei pulsanti di navigazione fisici sulla parte anteriore. Attualmente, il telefono è in fase finale di sviluppo e dovrebbe essere lanciato verso metà estate.

Se il prezzo, come si vocifera sarà superiore ai modelli attuali e vedrà la mancanza anche di due sensori molto utili, cosa lo renderà speciale? La speranza è che le voci attuali non siano accurate al 100%, ne sapremo certamente di più nel futuro prossimo.