Il futuro dei display OLED è il grafene? Realizzato il primo display con questo nuovo materiale

Da ormai diversi anni siamo abituati a vedere in giro TV e smartphone dotati di particolari display OLED che risultano qualitativamente stupendi. Rispetto ai comuni LCD questi display non dispongono di retroilluminazione, cosa che garantisce un contrasto praticamente infinito e neri totali anche se non mancano alcuni punti a sfavore.

Il futuro dei display OLED è il grafene? Realizzato il primo display con questo nuovo materiale

I display OLED utilizzano uno o più strati organici, dallo spessore di qualche decina di nanometri, che sono compresi all’interno di due elettrodi di cui almeno uno è trasparente. Per fabbricare questi pannelli attualmente vengono utilizzati ossidi di inidio-stagno (ITO) che permettono di realizzare display comunque molto fragili. Alcuni ricercatori in Corea, in collaborazione con Samsung, sono riusciti a creare il primo display OLED realizzato in grafene.

Il grafene, applicato in questo caso praticamente per la prima volta ad un pannello OLED, viene utilizzato come sostituto della soluzione precedente e secondo i ricercatori dovrebbe contribuire a rendere i display qualitativamente più resistenti, dunque migliori, rispetto al passato. Nel giro di qualche anno ormai gli LCD verranno accantonati, prepariamoci quindi al futuro che vedrà di certo questi nuovi pannelli come protagonisti assoluti almeno nel mondo della telefonia.

FONTEfonte
CONDIVIDI
Articolo precedenteSuper sfida tra Huawei P8 Lite 2017 e P9 Lite: prezzo da urlo non solo con il volantino Expert
Prossimo articoloTorna in Vodafone con Special 7GB, 1000 minuti, SMS e 7GB a 10€