In molti utilizzano Sky, la piattaforma televisiva italiana nata il 31 luglio 2003 dalla fusione di Stream TV e TELE+ DIGITALE. Rupert Murdoch, editore, imprenditore e produttore televisivo australiano naturalizzato statunitense, detiene ad oggi circa il 39% di Sky Plc attraverso il gigante dei media 21st Century Fox.

Lo scorso dicembre, con lo scopo di acquisire il 61% delle quote attualmente non in possesso di Fox, era stata presentata una proposta di acquisto di Sky da parte di Murdoch: si parla di un valore, per l’intera Sky, di circa 18,5 miliardi di sterline, ovvero poco più di 22 miliardi di euro.

Nell’evoluzione dell’operazione, in aprile era pervenuto il via libera da parte della Commissione europea, poiché allora l‘Europa non aveva riscontrato problematiche inerenti alla concorrenza in quanto la 21st Century Fox e Sky sono di fatto attive in mercati differenti in Europa.

Mancava un ultimo ma fondamentale step: l’autorizzazione da parte delle Autorità britanniche che sono state chiamate a pronunciarsi circa l’acquisizione, e le quali invece impongono al tutto il loro stop, frenando di fatto l’acquisizione di Sky ad opera della 21st Century Fox.

La Camera dei Comuni ha ravvisato la necessità di esaminare in maniera approfondita le carte inerenti all’acquisizione, e a farlo sarà l’Autorità Antitrust. Il ministro della Cultura Karen Bradley afferma che occorreranno circa sei mesi.

Il motivo? Con l’acquisizione di Sky, la 21st Century Fox contribuirebbe a rafforzare la facoltà di Murdoch di influenzare l’agenda globale delle news, e di conseguenza la sua capacità di influire sul processo politico.



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email:


Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: