Fresco fresco di annuncio al WWDC 2017, iOS 11 porta con se moltissime novità interessanti. Apple, oltre ad  aver annunciato nuovo hardware, ha rilasciato la prima beta del novo sistema operativo destinato ai suoi dispositivi mobili.

Tra le novità introdotte, Apple ha deciso di implementare in iOS 11 due nuovi codec per comprimere file multimediali come foto e video. I codec si chiamano HEIF (quello riguardante le foto) e HEVC (quello per i video). Quello che Apple promette è di ridurre il peso dei file salvati con questi formati in modo da arrivare a farli pesare fino al 50% in meno, la metà.

9To5Mac ha provato la beta del nuovo sistema operativo, testando anche le performance di queste nuove tecnologie software di compressione: per quanto riguarda le foto è stata utilizzata una immagine scattata al buio della skyline di New York mentre per i video un classico filmato ripreso dal telefono stesso.

Il peso della foto scattata con la classica compressione JPG è stato di 2MB mentre, con l’utilizzo di HEIF, si è arrivati ad un file di grandezza di 1.2MB. Molto buono il dato effettivo che, ricordando che le foto scattate dallo smartphone sono molto frequenti, alla lunga può salvare una quantità di spazio notevole.

ios 11 jpg vs heic

Nel test effettuato sui video si è notata una grande differenza: da un file pesante poco meno di 62MB e compresso con h.264 se ne è ottenuta una copia di soli 33MB grazie a HEVC. La domanda sorge però spontanea: quanto questa compressione penalizza la qualità? Non molto, secondo l’opinione della fonte che elogia Apple in quanto capace di limitare la perdita di qualità.

Queste novità introdotte in iOS 11 sono molto importanti: si spera in futuro di non dover essere costretti a comprare device dotati di memoria interna spropositata solamente per salvare foto e video fatti con il device stesso. E’ vero che la tecnologia fotografica evolve molto velocemente regalandoci la possibilità di catturare immagini e video ad una altissima qualità, ma di pari passo dovrà proseguire lo studio su algoritmi di compressione in grado di comprimerli al massimo e con il minimo compromesso.

Ricordiamo che questi codec introdotti con iOS 11 potranno essere usati e abilitati dalle impostazioni. Piccolo contro: se li utilizzerete le foto e i video saranno tranquillamente visibili sul vostro dispositivo Apple ma potrebbero non essere visibili su altri device con altri sistemi operativi che non supportano questi codec.