Foto rubate su Facebook per creare profili falsi, l'azienda cerca di trovare una soluzione

Sicuramente sapete con quanta facilità è possibile recarsi all’interno di un profilo di Facebook e rubare le foto per poi utilizzarle in malo modo. Sono purtroppo pratiche che oltre ad essere portate avanti da ragazzini e quant’altro per creare appunto profili fake sono utilizzate anche da aziende. Immaginate di ritrovarvi all’interno di una locandina su FB che pubblicizza un qualsiasi prodotto e voi non ne sapete nulla, non vi sembra un qualcosa di altamente scorretto?

Ecco quindi che i dev di Facebook si sono già messi al lavoro per cercare di realizzare un nuovo meccanismo che permette agli utenti di tutelarsi. Attualmente uan sorta d iBeta privata è in corso in India, una volta che il tutto sarà finalizzato l’update sarà automatico lato server anche nel resto del mondo. In primo luogo l’azienda permetterà agli utenti di disattivare le opzioni di condivisione e download delle proprie foto sui vari profili.

Il secondo passo è quello di andare a disattivare la possibilità di eseguire screenshot all’interno dell’applicativo Android, attualmente è però anche l’unica app che supporta questa determinata funzionalità. L’ultimo stratagemma è quello di andare ad inserire una determinata cornice blu attorno alla foto insieme a dei “puntini” artificiali sulla foto stessa. Diciamo che se un’utente è pienamente intenzionato a rubare le vostre foto profilo un modo lo troverà comunque, ma con questo stratagemma le cose gli saranno rese molto più difficili.