Formula 1

Questa volta la Formula 1 sale all’attenzione mediatica non per i successi di questo o quel pilota o per qualche incidente spettacolare. Dal prossimo Gran Premio, infatti, direttamente nei box della scuderia McLaren sarà presente una stampante 3D per costruire pezzi all’istante.

La McLaren introduce quindi nel mondo della Formula 1 un’innovazione che le permetterà di stampare all’occorrenza tutti i pezzi necessari per le proprie vetture, per poter intervenire in maniera rapida e puntuale in ogni circostanza. In una disciplina dove la velocità è uno degli elementi fondamentali è ben comprensibile come questa scelta possa rivelarsi vincente.

La stampante 3D che utilizzerà la McLaren è realizzata in collaborazione con l’azienda Stratasys. Per quel che riguarda il mondo della auto da Formula 1 Stratasys è in grado di realizzare, grazie alle proprie stampanti 3D, condotti per il raffreddamento dei freni, staffe in nylon con fibra di carbonio, alette posteriori e molto altro per sostituire all’istante pezzi danneggiati o migliorare le prestazioni delle proprie vetture. A conferma di questo obiettivo sono le parole del direttore dello sviluppo e del design delle monoposto di Formula 1,­ Neil Oratley, che ha dichiarato: “Se siamo in grado di apportare nuove modifiche alla vettura una gara prima di quanto avveniva in precedenza – passando dalla nuova idea alla sua applicazione in pochi giorni – avremo dalla nostra un fattore chiave per rendere la McLaren MCL32 più competitiva”.