In occasione del CES 2016 appena conclusosi, Fitbit, azienda leader nel settore dei dispositivi indossabili per gli amanti del fitness, ha presentato il suo primo smartwatch, il Fitbit Blaze, ideale per chi pratica sport perché pensato per monitorare costantemente battiti del cuore, passi, attività, calorie bruciate e molto altro e con una batteria in grado di garantire una durata media di circa 5 giorni per ciclo di carica ma con un problema di non poco conto: la compatibilità solo parziale con i dispositivi Windows Phone.

Se infatti il Fitbit Blaze consente di essere associato a smartphone Android ed iOS offrendo la possibilità di ricevere notifiche di messaggi e chiamate direttamente sullo smartwatch, questo purtroppo non è possibile con i dispositivi con sistema operativo Windows Phone a bordo. Come spiegato dalla stessa Fitbit, il problema è dovuto dal fatto che il Blaze, così come gli altri indossabili prodotti dall’azienda, utilizzano il protocollo di comunicazione Bluetooth GATT,  non implementato in Windows Phone o Windows 10 che quindi di fatto, non possono comunicare con il dispositivo per l’invio delle notifiche.

Nonostante Fibit continui a confermare di essere al lavoro con Microsoft per la soluzione del problema, nessuna data sul possibile rilascio di un aggiornamento è stata comunicata e dato più allarmante, il problema è già noto da tempo visto che la stessa azienda già dallo scorso ottobre aveva dichiarato di essere alla ricerca di una soluzione con Microsoft per consentire un utilizzo completo delle funzionalità dei propri prodotti con i sistemi operativi Windows Phone e Windows 10.

Se quindi siete proprietari di uno smartphone Windows Phone o Windows 10 Mobile, il nostro consiglio è di attendere novità o comunque valutare bene l’acquisto di questo Fitbit Blaze per non trovarvi con un prodotto non in grado di garantire le stesse funzionalità disponibili quando associato a prodotti iOS od Android.

Nel caso invece siate comunque interessati all’acquisto, ricordiamo che Fitbit Blaze è ordinabile su Fitbit.com ad un costo di  229,95 euro. con disponibilità a partire da marzo nei colori nero, blu e prugna, assieme a una collezione premium di cinturini e frame.

CONDIVIDI
Articolo precedenteI 10 smartphone più venduti della settimana (4-10 gennaio)
Prossimo articoloCES 2016: Le principali novità nell’ambito mobile