Siamo così profondamente abituati ad avere con noi lo smartphone, a navigare sul tablet e spesso viviamo praticamente incollati allo schermo del PC, tra social e lavoro.

Cosa accadrebbe se per sei mesi (ma basta anche un giorno eh) rinunciassimo a tutto questo? Questa decisione da qualcuno è stata presa, per la precisione da Tamara Grysiewicz e il fidanzato Micheal.

Hanno detto basta a Tablet, PC e Cellulare. Tutto spento per sei mesi. Noi, amanti della tecnologia, lo troviamo forse impossibile e drastico. Ma secondo i due fidanzati che sono andati in India per godersi una vacanza a base di meditazione e yoga, sono tornati a vivere grazie a questa disintossicazione.

Tamara dice al DailyMail “Abbiamo spento tutti i dispositivi elettronici che c’eravamo portati con noi, per dedicarci soltanto alle persone che avevamo intorno”.

All’inizio non è stato facile, “A volte però ci siamo resi conti di come sarebbe stato più semplice se avessimo avuto uno smartphone o un tablet con noi” ma poi si sono resi conto che, senza essere continuamente aggiornati di cosa i loro amici stessero facendo, stavano bene lo stesso. Si sono goduti il loro soggiorno in India ed hanno vissuto il presente, senza pensar continuamente alle altre persone e i loro “aggiornamenti”.

E’ stato un po’ un esperimento, per capire se si può vivere bene senza la tecnologia, se vale ugualmente la pena di viaggiare e se le cose sono lo stesso piacevoli. I due fidanzati hanno deciso volontariamente di disintossicarsi dalla tecnologia e non si sono pentiti della scelta. Anzi, hanno confessato di essere tornati a vivere.