Apple fatturato calo 2016

Mentre iPhone continua a segnare nuovi record di vendite (trimestre di Natale), le vendite di Mac e iPad crollano. Per Apple, il Q1 2016 potrebbe rivelarsi il primo trimestre con un fatturato in diminuzione da 10 anni a questa parte.

A parte iPhone, che continua a macinare ottime vendite (seppur sotto le previsioni), sono altri i numeri che, in qualche modo, possono rappresentare qualche “ridimensionamento” per Apple. In particolare, ci riferiamo alle vendite del mondo Mac, in decrescita del 4% (5,3 milioni di unità piazzate nel Q4 2015 contro le 5,51 milioni unità del 2015). Un dato, questo, che segna un periodo dove si va progressivamente verso un pubblico sempre meno interessato ai computer, oltre ad una flessione costante degli stessi sotto il profilo delle novità in senso assoluto.

Più pesante la situazione dell’iPad. Nonostante il lancio di iPad Pro (ad un prezzo comunque forse eccessivo), Apple è riuscita a piazzare sul mercato solo 16 milioni di unità (contro le 21,4 milioni di unità del 2014). Con un calo percentuale pari al 25%, per il gigante di Cupertino potrebbe essere davvero difficile tornare ai livelli di qualche anno fa. Una situazione scatenata da un evidente mutamento del mercato, e da una concorrenza sempre più forte.

Complessivamente, dunque, gli analisti prevedono un fatturato di circa 50 miliardi per il Q1 2016, rispetto ai 58 miliardi nello stesso periodo dello scorso anno. Un calo, questo, che se confermato dai prossimi dati di vendita rappresenterebbe una prima flessione da 10 anni a questa parte, e ciò potrebbe mettere in cattiva luce la stessa Apple nei confronti degli investitori, che già da ora nell’after market hanno iniziato a vendere le azioni AAPL.