Bug Facebook modifiche

Facebook ha realizzato un nuovo algoritmo per le notizie studiato per sconfiggere il click-baiting. Quante volte avete aperto un articolo con un titolo da prima pagina per poi scoprire che la notizia era tutt’altra e molto meno eclatante di quanto il titolo lasciasse immaginare? I blogger si comportano in questo modo per attirare più visitatori possibile nei loro siti web, e in questo modo sperano di guadagnare più soldi grazie ai banner pubblicitari di Google AdSense o di terzi che inseriscono nelle loro pagine.

Facebook vs Click-baiting

E’ proprio questo fenomeno, chiamato appunto click-baiting, che il social network più cliccato al mondo vuole scongiurare una volta per tutte. Come farà? Semplice, prima di tutto il nuovo algoritmo di Facebook non prediligerà più le pagine che hanno ottenuto più visite, bensì quelle che hanno indotto gli utenti a trascorrere più tempo sul pezzo. Chi trascorre più tempo a leggere delle news lo fa perchè è appunto interessato alle notizie.

Ciò a differenza di chi chiude subito in quanto vede che non soddisfano le proprie aspettative. In più Facebook prediligerà anche le news provenienti da fonti diverse, ciò vuol dire che gli utenti non si troveranno più davanti sempre articoli provenienti dallo stesso sito web, ma ci sarà molta più varietà. Riuscirà questo metodo a distruggere il clic-baiting? Ai posteri l’ardua sentenza.

via