safety check

Non sono belle notizie quelle che giungono da Manchester: ieri sera, Lunedì 22 Maggio, un’esplosione durante il concerto della cantante Ariana Grande ha interrotto non solo la festa, ma anche la vita di, al momento, 22 persone. Gli investigatori inglesi stanno ora seguendo la pista terroristica/suicida (l’attentatore è morto nell’esplosione). Facebook ha prontamente attivato il servizio Safety Check.

Safety Check è la funzione del social network che permette alle persone che si trovano nei pressi delle aree “calde” di segnalare ai propri amici e parenti la loro situazione. Non una novità questo strumento del colosso dei social network, già usato per altri eventi catastrofici come gli attentati in Francia o i recenti terremoti sul territorio italiano.

L’azienda è stata criticata in passato poiché la funzione veniva attivata anche ad utenti molto distanti dalla zona di interesse. Facebook ha quindi cambiato le modalità di attivazione di Safety Check: al posto di attivare manualmente la funzionalità, il sito baserà il suo operato sul contenuto postato dagli stessi utenti, identificando l’area in cui parole come “terremoti”, “sparatoria”, “attentato” o simili sono più utilizzate.

Safety Check è uno strumento importantissimo per chi si trova nei pressi di un’area in pericolo: la possibilità di mobilitare conoscenti per qualsiasi tipo di aiuto è fondamentale in situazioni come quelle di ieri sera a Manchester.

attentato manchesterVorremmo inoltre segnalare un ritrovamento di una ragazza avvenuto proprio grazie ai social media: su Twitter una giovane fan di Ariana Grande ha perso di vista la sua amica dopo l’esplosione. E’ bastato un tweet per mobilitare la community: la ragazza è stata trovata ed è sana e salva.

CONDIVIDI
Articolo precedenteNintendo Switch in bundle con Splatoon 2: la scatola verrà venduta a 5 dollari!
Prossimo articoloEcco le prime immagini di Moto G5S con corpo in metallo