Il colosso Facebook prosegue la sua lotta contro le fake news, vietando l’acquisto di pubblicità alle pagine che diffondono notizie false: in questo modo i gestori delle fanpage non potranno diffondere i loro post e conseguentemente non riusciranno tanto facilmente ad incrementare il numero di lettori e “mi piace”.

“Nell’ultimo anno abbiamo intrapreso diverse misure per ridurre le fake news e le frodi su Facebook. […] Questo aggiornamento aiuterà a ridurre la distribuzione di notizie false condivise da pagine realizzate al solo scopo di lucro. Abbiamo notato che gli amministratori di queste pagine utilizzano gli annunci di Facebook per costruire il loro pubblico per distribuire in modo più ampio le fake news. Ora, se una pagina condivide ripetutamente storie che sono state contrassegnate come false da valutatori esterni, non potrà più acquistare spazi pubblicitari. L’interruzione della condivisione di fake news potrebbe essere sufficiente per avviare nuovamente l’esecuzione di annunci”, si legge nel comunicato rilasciato dall’azienda di Menlo Park.

La piattaforma social afferma di aver messo a punto una strategia per combattere la diffusione delle fake news, suddivisa in tre aree chiave:

  • Distruggere gli incentivi economici per creare fake news;
  • Costruire nuovi prodotti per bloccare la diffusione di notizie false;
  • Aiutare gli utenti a trovare più facilmente mezzi di informazione verificati quando incontrano delle bufale online.

“L’aggiornamento di oggi aiuta a distruggere gli incentivi economici e ridurre la diffusione di notizie false, un altro passo verso la creazione di una comunità più informata su Facebook”, conclude lo staff di Mark Zuckerberg.

FONTEFacebook
CONDIVIDI
Articolo precedentePassa a Tre Italia con Play Summer: 1000 minuti e 15GB a 9€
Prossimo articoloOnePlus 5 si aggiorna alla OxygenOS 4.5.10 con miglioramenti per la fotocamera e non solo