Secondo fonti UE, Facebook sarebbe oggetto di indagini in diversi paesi dell’Unione, almeno 6, per violazione delle norme sul rispetto della privacy degli utenti. Non arrivano conferme e ne smentite.

Facebook e Privacy: indagini in 6 paesi dell’Unione Europea. Secondo quanto si è appreso da organi di stampa, in Italia, Spagna, Francia, Germania, Olanda e Belgio, Facebook sarebbe oggetto di inchieste per quanto riguarda la conservazione dei dati di oltre 300 milioni di utenti. Sotto la lente d’ingrandimento ci sono i Like, funzione che, per scopi pubblicitari, consentirebbe a Facebook di tenere traccia delle abitudini di navigazione e dei gusti degli utenti. Attività non consentita da diversi regolamenti sulla tutela della privacy.

L’unica risposta ufficiale di Facebook è l’indicazione di aver di recente modificato le condizionidi di utilizzo, spiegando in maniera più chiara e precisa le condizioni su alcuni prodotti e servizi. In particolare, precisano dal team di Zuckerberg, per rispettare alcuni regolamenti comunitari, ci saranno novità sulla gestione delle pubblicità da parte degli utenti.

CONDIVIDI
Articolo precedenteArriva Scrapbook l’album di Facebook per genitori e figli
Prossimo articoloLG annuncia il nuovo display 5.5 pollici del prossimo LG G4