facebook

Tor (acronimo di The Onion Router) è un sistema di comunicazione anonima per Internet basato sul protocollo di onion routing che permette ai suoi utenti di poter navigare ed essere esclusi dall’analisi del traffico attraverso una rete di router (detti anche onion router), gestiti da volontari, che permettono il traffico anonimo in uscita e la realizzazione di servizi anonimi nascosti.

La notizia di oggi è che gli utenti Tor potranno accedere direttamente a Facebook tramite un indirizzo speciale che gli consentirà di mantenere l’anonimato in ambito di sicurezza e privacy. A dare l’annuncio è lo stesso Facebook sul suo blog dove ha annunciato, tramite  Runa Sandvik, ex sviluppatore di Tor, che “Il beneficio sarà in termini di sicurezza e privacy”.

Con l’indirizzo facebookcorewwwi.onion, chi usa la rete Tor può accedere normalmente al social network, instaurando una connessione sicura e diretta con i server di Facebook, i quali rilasceranno anche un certificato SSL per autenticare il social network e far capire agli utenti di trovarsi nel posto giusto mantenendo il sistema di protezione crittografica che consente di navigare in forma anonima e aggirare la censura del web imposta dalle nazioni dove vige il blocco.

Precedentemente, l’utente non si collegava in modo diretto al server del sito che voleva visitare, ma lo faceva passando da una serie di altri server che fungevano da router e cifravano la comunicazione, e fino ad ora, questo tipo di meccanismo aveva portato Facebook a bloccare questo tipo di accessi.

Ora le cose cambiano, Facebook con questa mossa dimostra sempre di più di voler migliorare la sicurezza dei propri inscritti, e dopo aver abilitato la navigazione tramite HTTPS nell’agosto del 2013, compie un ulteriore passo importante verso la privacy del suo Social Network.