Facebook

Il colosso Facebook ha inasprito le regole verso gli utenti che possono guadagnare denaro utilizzando le proprie pagine social attraverso la condivisione di notizie con annunci pubblicitari.

Il social network più grande del mondo ha implementato i nuovi standard con effetto immediato per rendere più chiaro quale editore può guadagnare soldi su Facebook e con quale contenuto. Per guadagnare soldi sul social blu in futuro, i creatori di contenuti e gli editori dovranno conformarsi ai cosiddetti standard comunitari, che mirano a garantire che i contenuti siano autentici, non offensivi e aderiscano alle sue linee guida.

Secondo le regole viste da Reuters, gli utenti che pubblicano contenuti contrassegnati come informazioni errate o fake news possono essere giudicati inammissibili a trarre profitto da Facebook, così come i creatori di clickbait e sensazionalismo.

Le linee guida della piattaforma social per la monetizzazione danno ampie definizioni di contenuti che sarebbero vietati – tra cui “personaggi di intrattenimento familiare impegnati in comportamenti violenti, sessualizzati o comunque inappropriati”.

Sono inoltre vietate le rappresentazioni di morti, feriti e lesioni fisiche in tragedie come catastrofi naturali, oltre ai contenuti d’incitazione all’odio, degradanti o denigratori nei confronti di persone o gruppi. Facebook ha dichiarato che fornirà un feedback post-campionamento agli inserzionisti che identificano chiaramente gli editori che hanno pubblicato i loro annunci.

“Facebook intensificherà il suo monitoraggio contro l’incitazione all’odio, aggiungendo 3.000 recensori di contenuti a quasi il doppio delle dimensioni del suo team esistente. Non appena si determinerà che il contenuto ha violato i nostri standard comunitari, verrà rimosso. Con una comunità grande come Facebook, tuttavia, la tolleranza zero non può significare l’azzeramento assoluto”, ha detto Carolyn Everson, Senior Vice President per Global Marketing Solutions di Facebook.

Com’è facilmente intuibile, le nuove regole del colosso di Menlo Park sono un ennesimo tentativo per contrastare i guadagni troppo facili che possono derivare dalle bufale online o da contenuti scioccanti.

FONTEReuters.com
CONDIVIDI
Articolo precedenteHuawei G10 in arrivo il 22 settembre con particolari caratteristiche sul comparto fotografico
Prossimo articoloRivelata la data di presentazione dei Google Pixel 2