eSIM Samsung Gear S2

Samsung gioca d’anticipo ed annuncia Gear S2 Classic 3G, il primo dispositivo al mondo ad esser equipaggiato dal nuovo standard eSIM, <<fresco>> d’ufficializzazione da parte della GSMA Alliance. E’ infatti di oggi la notizia che andrà, di fatto, a rivoluzionare i dispositivi connessi e corroborati al loro interno dal caro e (purtroppo) vecchio <<pezzetto di plastica>>, dapprincipio trasformatosi in <<micro>> e divenuto poi <<nano>>, contestualmente al sempre più ridotto spessore dei dispositivi mobili. Questione di tempo, si diceva, e le schede SIM sarebbero sparite in qualsivoglia smartphone, tablet e, adesso, anche indossabili intelligenti.

Detto, fatto. L’acronimo di eSIM (<<embedded SIM>>) condensa al meglio l’ennesima rivoluzione del settore, dal momento che fa espresso riferimento ad una SIM smaterializzata, digitale ed implementata dentro qualsivoglia dispositivo. Smartwatch innanzitutto, con il Gear S2 Classic di Samsung a far la voce grossa, ma anche fitness tracker e tablet; non pervenuti invece gli smartphone, almeno fino al mese di giugno. I vantaggi portati in dote dal nuovo standard saranno molteplici, ad incominciare dalla compattezza, allorché una eSIM sarà il 90% più piccola rispetto alle tradizionali SIM, consentendo dunque ai vari player del mercato di <<farcire>> il proprio dispositivo con ulteriori componentistiche hardware.

Ma soprattutto, si potrà cambiare operatore in pochissimi passi, attraverso il dispositivo o procedure fruibili anche online. Immaginate di aver trovato un’offerta conveniente di un dato operatore: la scheda è associata a quest’ultimo, e per cambiare compagnia si dovrà cambiare anche la SIM, oltre che firmare montagne di moduli. Con eSIM il passaggio da un carrier sarà invece veloce ed automatizzato, consentendo altresì di poter avere più profili tariffari all’interno dello stesso dispositivo. Una sorta di dual-SIM, per farla breve.

La rivoluzione di cui trattasi mutua per certi versi quanto occorso da Apple con la propria Apple SIM, ma con l’importante conseguenza  che il nuovo standard sarà generalizzato. La novità portata in dote da GSMA Alliance (l’organizzatore del Mobile World Congress) sarà supportato da Samsung e da altri importanti colossi come Microsoft, LG, Huawei e Sony; relativamente ai carrier, spicca invece la presenza di Vodafone e TIM. Proprio la compagnia rossa lancerà a marzo in Germania il nuovo Gear S2 Classic 3G di Samsung, in attesa di capire se la particolare e rivoluzionaria versione dell’elegante orologio coreano approderà anche in Italia.

via

CONDIVIDI
Articolo precedenteUfficiali gli NGM P509 e P552 della linea You Color
Prossimo articoloVivo XPlay 5, confermato il lancio del primo smartphone cinese con schermo curvo