Un nuovo traduttore online è disponibile nel web da pochi giorni, pronto a sfidare i servizi di traduzione di Microsoft e Google: ecco DeepL Traduttore, il servizio realizzato dall’azienda tedesca DeepL specializzata nell’impiego dell’intelligenza artificiale per le lingue.

Il nuovo strumento online è disponibile gratuitamente anche in italiano al seguente link: entrando nel tecnico, si tratta sostanzialmente di un super computer in grado di effettuare dall’Islanda 5,1 miliardi di operazioni al secondo abbinato ad una una particolare configurazione dell’architettura delle reti neurali per garantire una maggiore qualità del processo.

“Abbiamo ottenuto dei miglioramenti notevoli nell’architettura delle reti neurali: disponendo i neuroni e le loro connessioni in modo diverso, abbiamo permesso alle nostre reti di mappare il linguaggio naturale in modo più completo rispetto a qualsiasi altra rete neurale fino ad oggi”, ha commentato Gereon Frahling, fondatore e amministratore delegato.

L’azienda ha reso noto che nei blind test dov’è stato confrontato lo strumento con i principali rivali, i traduttori hanno preferito i risultati di DeepL con un fattore di 3:1.

Le prime prove effettuate sul servizio hanno offerto risultati oggettivamente buoni, anche se naturalmente la traduzione non può considerarsi perfetta, ma il livello di affidabilità e pertinenza dei contenuti è notevole. D’altronde, DeepL è riuscito anche a battere i record dei punteggi BLEU, ovvero il Bilingual evaluation understudy, lo standard di riferimento per valutare le prestazioni di un traduttore.

Infine, l’AD Frahling ha confermato che nonostante l’investimento milionario impiegato per DeepL traduttore, il servizio resterà gratuito grazie agli introiti degli annunci pubblicitari. A breve sarà presentata una versione Premium a pagamento dedicata esclusivamente alle aziende.