Drone postino russo, il primo test è un fallimento

Drone postino russo, il primo test è un fallimento

Davvero nel prossimo futuro i droni tenderanno a sostituire perfino i postini? Stando a vari progetti sparsi per il mondo sembrerebbe di si, perfino la Russia sembra voler investire sempre di più in questo tipo di tecnologia per la consegna della nostra corrispondenza, aggiungiamo pure che per quanto riguarda l’Italia a volte il nostro servizio postale lascia molto a desiderare, magari un drone sarebbe più efficiente e puntuale. Intanto il primo esperimento russo in questo senso è miseramente fallito.

Infatti, a riportare la notizia è stata Reuters secondo cui un piccolo drone postino di fabbricazione russa si è schiantato contro un edificio pochi secondi dopo il decollo, il fatto sarebbe avvenuto nella città di Ulan-Ude situata nella Siberia meridionale, il volo inaugurale del “tenero” robottino prevedeva il trasporto di un pacchetto nei presso di un villaggio nelle vicinanze ma purtroppo non è stato possibile ultimare la prima consegna.

Il piccolo drone è decollato e tutto sembrava procedere per il meglio quando all’improvviso ha iniziato a perdere l’equilibrio fino a precipitare dopo aver acquistato un’elevata velocità schiantandosi sul muro di un palazzo nelle vicinanze, i tecnici non sono riusciti a capire cosa sia potuto accadere anche perchè a quanto pare prima del decollo tutto sembrava al suo posto. Forse qualche segnale radio nelle vicinanze potrebbe aver disturbato la connessione wifi.

Il servizio postale locale si è totalmente astenuto da qualsiasi diretta responsabilità nell’accaduto ma nonostante l’insuccesso di questo primo decollo, gli ingegneri e tecnici della Rudron/Expeditor 3M non intendono abbandonare il progetto e ci riproveranno certamente in tempi brevi, il servizio postale locale sembra ancora intenzionato ad utilizzare droni per la consegna dei pacchi in tutto il paese.

 
Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: